Community » Forum » Recensioni

Vita dopo vita
0 1 0
Atkinson, Kate

Vita dopo vita

[Milano] : Nord, 2014

Abstract: In una gelida notte di febbraio del 1910, a Londra nasce una bambina. Il cordone ombelicale è stretto intorno al suo collo, e nessuno riesce a salvarla. In una gelida notte di febbraio del 1910, a Londra nasce una bambina. Il cordone ombelicale è stretto intorno al suo collo, ma il medico di famiglia, giunto proprio all'ultimo istante, lo taglia e permette alla piccola di respirare. Inizia così la vita straordinaria di Ursula Todd, una vita che, nel corso degli anni, verrà spezzata più e più volte, mentre l'umanità si avvia inesorabilmente verso la tragedia della guerra. Vita dopo vita, Ursula troverà la forza di cambiare il proprio destino, quello delle persone che incrocerà e quello del mondo intero?

1272 Visite, 1 Messaggi

Leggi i commenti sulla copertina: "Meraviglioso!" "Unico" "Travolgente" e chi più ne ha più ne metta. Ha vinto infatti numerosi premi. Ecco: a me non è piaciuto affatto. All'inizio incuriosisce appena un po', verso la fine, non vedi l'ora che finisca 'sta noia. Voglio dire : i personaggi sono sempre gli stessi, quindi ti sembra di leggere un'unica storia, solo che ad ogni capitolo cambia tutto: chi muore non muore più, chi partorisce non lo fa più, l'amante di prima è amico in un'altra vita e viceversa, il marito violento è solo un limitato episodio nel tempo, chi se ne va in un modo chi in un altro, ma al capitolo successivo, pur con alcuni punti fermi, un altro giro di ruota. Tutto questo porta da qualche parte? Ha un senso? Un tentativo di spiegazione? Dalla metà del libro non te l'aspetti più, sai che non ci sarà e, almeno in questo, non si rimane delusi.

  • «
  • 1
  • »

1210 Messaggi in 1149 Discussioni di 96 utenti

Attualmente online: Ci sono 4 utenti online