Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

La biblioteca delle ultime possibilità - Freya Sampson

Dalla morte della madre, June si è isolata dal mondo. Vive solo per i libri e per la biblioteca dove lavora. Ma quando il comune decide di chiuderla, imparerà a reagire. Un romanzo leggero e divertente, una storia di rinascita e amicizia dove i libri fanno da piacevole sfondo.

La saga di Gosta Berling - Selma Lagerlof

Un viaggio intenso e una conferma della maestria narrativa di Selma Lagerlöf: non una favola, una storia però che spesso si interrompe per lasciare spazio a riflessioni, ammonimenti, fantasie dove si vive davvero l'atmosfera gotica delle favole nordiche. Personaggi fuori norma, primo fra tutti il prete spretato Gosta, ma anche le figure femminili come la virago Comandante, o i Cavalieri. Un susseguirsi di episodi che apparentemente sembrano slegati fra loro, dove nuovi personaggi via via si aggiungono ai protagonisti, ma che poi, con grande fatica di chi legge, si ricompongono in una sorta di unione di presenze diaboliche e nefaste. Scrittura di grande impatto emotivo, dove il paesaggio, i fiumi e i boschi sono descritti con vigorose pennellate. Un libro che entra sotto le emozioni, raccontando di un mondo che fu e che torna sempre ad abitare i sogni più belli che facciamo.

Bello, elegante e con la fede al dito - Andrea Vitali

Romanzo strepitoso, come tutti quelli che lo hanno preceduto, di uno scrittore amatissimo: Andrea Vitali, che ambienta tutte le sue storie, piene di sentimento e di fine umorismo, a Bellano, il paese sul lago di Como in cui è nato. La bella profumiera Rosa Pescegalli seduce il dottor Casteggi, un affascinante oculista milanese. Ma, dietro questa passione, si nasconde un "lato oscuro".

La maestra è un capitano - Antonio Ferrara

Libro letto ad una bambina di 5 anni. Il libro dà la giusta dignità alla figura della maestra. Scritto in prima persona, è ironico ma anche molto commovente. È la storia di una maestra, ma anche di una moglie e di una mamma. Solo che lei non è solo la mamma della sua bambina, ma di tutta una classe di diavoletti. Disegni molto belli e, anche se non molto colorati, apprezzati anche da una bimba di 5 anni.

La storia di Albano Laziale - [testi e ricerche a cura di Sara Fabrizi]

È il primo testo del genere che ho letto su Albano quindi tutte le vicende raccontante le ho trovate interessanti. Se dovesse leggerlo qualcuno che già conosceva la storia di questo comune sono sicuro che lo troverebbe un po' superficiale e a volte confusionario sulle indicazioni. Quindi in generale è consigliato a chi come me si è avvicinato da poco alla storia del comune di Albano.

Ancora vita - Sarah Winman

Durante la Seconda guerra mondiale, in Toscana, la vita di Evelyn, un'esperta d'arte, si incrocia con quella di un giovane soldato inglese, Ulysses Temper.
Poi la guerra finisce, lui torna a casa, senza ritrovare più la vita di prima. Inizia a lavorare in un pub, gli anni passano, finché un giorno riceve una lettera dall'Italia che gli annuncia un'eredità inaspettata. Che sia l'inizio di una nuova vita nel Paese che per lui aveva significato così tanto?

Il cavaliere inesistente - Italo Calvino

Con questo libro ci si immerge ancora più a fondo nel fantastico mondo di Italo Calvino. Qua la creatività assurge ai massimi livelli: il cavaliere inesistente ci riporta ai tempi di Carlo Magno in compagnia di un personaggio che non c'è. Un artificio letterario ingegnoso che mescola fantasia e satira, facendoci riflettere sulla mancanza di identità, l'assenza di certezze e la scarsità di punti di riferimento, per una lettura più attuale che mai.

Delitto Neruda - Roberto Ippolito

Questo libro rende giustizia alla figura di Pablo Neruda. Una lettura appassionante per tutta quella generazione che ha creduto nell'esperienza di governo di Salvador Allende e del valido contributo di Neruda.

Grandi speranze - Charles Dickens

Inghilterra, primi dell'800: l'orfano Pip riceve da un misterioso benefattore l'occasione di riscattarsi dalle sue umili origini e si trasferisce a Londra per diventare un gentiluomo. Li sfrutta la sua nuova posizione sociale per corteggiare la bella e ricca Estella, ma...

Una stanza tutta per sé - Virginia Woolf

Nell'ottobre del 1928 Virginia Woolf viene invitata a tenere due conferenze sul tema "Le donne e il romanzo". E' l'occasione per elaborare in maniera sistematica le sue molte riflessioni su universo femminile e creatività letteraria.

La legge del sognatore - Daniel Pennac

Questo libro parla di sogni. Sono i sogni di un giovane Pennac in preda a una visione notturna di grande suggestione, dove la luce è fatta di acqua e inonda le città fino a ricoprire tutto. Ma sono anche i sogni di Federico Fellini, quelli che annotava e disegnava ogni mattina sul taccuino e che hanno dato poi vita al “Libri dei sogni”, da cui prende spunto “La legge del sognatore”. È infatti un disegno di Fellini – appeso sopra il letto del Pennac bambino – a ispirare la marea onirica che travolge il narratore, sospingendolo in un dedalo di visioni e apparizioni dove la vita e il sogno si confondono, fino a diventare un tutt’uno.
Un sogno che il narratore fa dopo avere chiacchierato, da bambino, con il suo amico Louis, 10 anni, ospite della sua famiglia nella casa del Vercors, poco lontano dall’Italia. Il maestro a scuola aveva spiegato che la luce elettrica in montagna era fatta con l’acqua dei fiumi, grazie alle dighe. E allora nasce il sogno in cui la camera del piccolo Pennac viene invasa da una specie di luce liquida che non brilla più, una luce morta che dilaga in tutta la casa e poi ricopre la città intera, uno tsunami di luce.

Il nostro agente all' Avana - Graham Greene

Il protagonista è James Wormold, un personaggio grigio con una vita senza prospettive che vende aspirapolveri nella Cuba degli anni 50. Ha una figlia molto carina che frequenta un costoso liceo. Di lei è innamorato il capo della polizia, il capitano Segura, un torturatore nato, ma a suo modo una persona per bene. Però troppe spese cadono sulla schiena del protagonista, che accetta di entrare a far parte dei servizi segreti britannici, ma non lo sa fare e finisce per inventarsi cose assurde. Il risultato è che molte persone cominceranno ad interessarsi di lui. Ma le bugie hanno le gambe corte …

Dona Flor e i suoi due mariti - Jorge Amado

Pieno di vita, onesto, appassionato, credo siano state queste qualità a spingere Amado nella stesura di un indiscutibile capolavoro del '900, qualità che si sono rovesciate nello stesso testo, dove a una divertita descrizione di un angolo di Brasile e dei suoi abitanti si alterna un tuffo nel cuore palpitante di ogni essere umano posto di fronte alla più dura sfida di tutta una vita: amare qualcuno per quello che è.
La fortunata dona Flor è posta in condizione di amare due uomini in simultanea e di poterli tenere entrambi, senza con questo minimamente scalfire i più severi dettami del pubblico decoro. E, così, dona Flor si alterna, in un'altalena estasiante, tra un uomo piatto e prevedibile, rispettosissimo, serio lavoratore, farmacista in ogni singolo aspetto della vita e nell'organizzazione della medesima, più un altro uomo, di tutt'altra pasta, un formidabile puttaniere, giocatore d'azzardo, dilapidatore di sostanze, ubriacone che, però, sparge intorno a sé a piene mani il più prezioso dei beni: la rivitalizzante allegria. E questo connubio le consente di vivere una vita amorosa piena e soddisfacente dove è sconfitto e bandito il più insidioso dei nemici: la noia.