Trovati 10514 documenti.

Mostra parametri
[Archivio elettronico] Ad astra
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Gray, James <regista>

[Archivio elettronico] Ad astra / directed by James Gray ; Brad Pitt, Tommy Lee Jones, Ruth Negga, Liv Tyler, Donald Sutherland [et al.] [attori] ; music by Max Richter ; director of photography Hoyte Van Hoytema ; costume designer Albert Wolsky

Milano : Twentieth Century fox : Walt Disney Studios Home Entertainment, 2020

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • Prestabile dal: 12/08/2021

Abstract: Roy McBride, ingegnere spaziale, attraversa il Sistema Solare alla ricerca del padre scomparso da vent'anni durante una missione. L'uomo, però, scopre qualcosa che minaccia la sopravvivenza stessa dell'umanità.

[archivio elettronico] Cattive acque
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Haynes, Todd

[archivio elettronico] Cattive acque / regia di Todd Haynes ; Mark Ruffalo, Anne Hathaway, Tim Robbins, Bill Camp, Victor Garber, Bill Pullman [attori] ; musiche di Marcello Zarvos ; montaggio di Affonso Goncalves ; scenografie di Hanna Beachler ; direttore della fotografia Edward Lachman ; sceneggiatura di Mario Correa e Matthew Michael Carnahan

[S.l.] : Eagle Pictures, 2020

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Questa è la vera storia di Robert Bilott l'avvocato ambientalista protagonista di una estenuante battaglia legale durata ben 19 anni contro il colosso chimico DuPont e di come, da uomo tenace e combattivo, ha rappresentato 70mila cittadini dell'Ohio e della Virginia, la cui acqua potabile era stata contaminata dallo sversamento incontrollato di PFOA . Grazie ad uno studio tossicologico sulle vittime, Bilott riuscirà a dimostrare i rischi per la salute associati alla contaminazione delle acque e otterrà per loro un importante risarcimento. La pellicola diretta da Todd Haynes, si ispira ad una vicenda realmente accaduta e portata alla ribalta internazionale da un articolo del New York Times. Dai produttori di Green Book e Il Caso Spotlight una storia di impegno civile, una lotta di Davide contro Golia supportata da un grande cast composto da Mark Ruffalo, Anne Hathaway, Tim Robbins e Bill Pullman.

[archivio elettronico] Un giorno di pioggia a New York
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Allen, Woody

[archivio elettronico] Un giorno di pioggia a New York / scritto e diretto da Woody Allen ; Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Jude Law, Diego Luna, Liev Schreiber [attori] ; fotografia Vittorio Storaro ; scenografia Santo Loquasto ; montaggio Alisa Lepselter

Roma : Lucky Red, 2020

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • Prestabile dal: 26/09/2021

Abstract: Gatsby Welles, l’intelligente ma eccentrico figlio di una ricca coppia newyorkese, studia al college ed ha una forte passione per il gioco d’azzardo. Quando la sua fidanzata Ashleigh deve viaggiare per New York per intervistare il regista Roland Pollard per il giornale del college, il ragazzo la segue e pianifica romantici piani insieme mentre cerca di evitare di incontrare i suoi genitori, con cui ha rapporti difficili e che terranno un gala proprio quella sera. Il regista rimane impressionato dalla conoscenza di cinema di Ashleigh e la invita alla visione di un suo nuovo film, rovinando i piani di Gatsby. Camminando per la città, quest’ultimo incontra un suo compagno di college che sta girando un cortometraggio e che gli chiede di sostituire occasionalmente l’attore assente per una scena che prevede un bacio. A sua insaputa l’attrice si rivela essere Shannon, la sorella minore di una sua ex. I suoi piani con Ashleigh vengono ulteriormente rimandati quando coinvolta con Pollard, che si scopre star vivendo una crisi creativa, e lo sceneggiatore Ted Davidoff. Gatsby si reca con Shannon all’appartamento dei genitori di lei, dove canta al piano Everything Happens to Me. I due poi vanno al MET, dove concordano sul loro amore per New York e dove incontrano gli zii di Gatsby, costringendolo a partecipare al gala dei genitori. Ashleigh e Ted incontrano la moglie di lui, che scoprono di essere infedele al marito. La ragazza in seguito si reca al set dove incontra Francisco Vega, che la fa bere. Gatsby gioca a poker e, tornato nella sua stanza d’hotel, vede in tv Ashleigh definita come la nuova fiamma di Vega. Decide di andare al bar per bere ma incontra un’escort di nome Terry, che decide di assumere per fingere di essere Ashleigh al gala dei genitori. Ashleigh e Vega vanno all’appartamento di quest’ultimo e stanno per avere un rapporto sessuale quando vengono interrotti dall’arrivo inaspettato della fidanzata di lui, portando la ragazza a uscire da una porta secondaria indossando solo un cappotto sopra la biancheria. La madre di Gatsby scopre presto il segreto su Ashleigh e decide di rivelare al figlio il segreto della loro famiglia: anche lei da giovane era una prostituta ed è per questo che sin da giovane lo aveva forzato ad avere una certa preparazione culturale; dopo questa dichiarazione, il ragazzo cambia completamente opinione sulla madre. Alla fine della serata, Gatsby ed Ashleigh si rincontrano in stanza. La mattina dopo lei gli racconta tutte le disavventure vissute e la coppia decide di fare una passeggiata in una carrozza per Central Park. Piove e la ragazza non sembra essere particolarmente interessata e attratta dal paesaggio. Gatsby realizza di non essere compatibile con lei come pensava e la invita a tornare al college senza di lui. Poco dopo, va allo Zoo di Central Park, di cui aveva discusso prima con Shannon, e trova proprio quest’ultima, con cui si scambia un romantico bacio.

[Archivio elettronico] Spie sotto copertura
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Quane, Troy - Bruno, Nick

[Archivio elettronico] Spie sotto copertura / diretto da Troy Quane, Nick Bruno

Milano : Mondadori, 2020

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
[Archivio elettronico] Come un gatto in tangenziale
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Milani, Riccardo <1958- >

[Archivio elettronico] Come un gatto in tangenziale / un film di Riccardo Milani ; Paola Cortellesi, Antonio Albanese, Sonia Bergamasco, Luca Angeletti [et al.] [attori] ; sceneggiatura Furio Andreotti ... [et al.] ; fotografia Saverio Guarna ; musiche originali Andrea Guerra

Roma : Universal, 2020

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
[archivio elettronico] The Lighthouse
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Eggers, Robert

[archivio elettronico] The Lighthouse / directed by Robert Eggers ; Robert Pattinson, Willem Dafoe [attori] ; original score by Mark Korven ; editeb by Louise Ford ; director of photography Jarin Blaschke ; written by Robert Eggers & Max Eggers

s. l. : Universal Studios, 2020

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Verso la fine dell'XIX secolo, un uomo di nome Ephraim Winslow si reca su un'isola remota al largo delle coste del New England per lavorare un mese come guardiano del faro, sotto la supervisione dell'anziano e irascibile custode, Thomas Wake. Nei suoi alloggi, Winslow scopre nascosta la statuetta di una sirena che decide di tenere per sé. Wake si dimostra subito molto esigente, assegnandogli lavori sempre più pesanti, come occuparsi di svuotare i loro vasi da notte e trascinare pesanti contenitori di cherosene su per il faro, vietandogli però categoricamente di accedere alla cima, da dove proviene la luce; Winslow nota infatti che ogni sera Wake sale di nascosto in cima al faro e si spoglia dinanzi alla luce. Nel corso della sua permanenza sull'isola, Winslow inizia a soffrire di allucinazioni su mostri marini e tronchi che galleggiano in mare, e inizia a masturbarsi di nascosto sulla statuetta della sirena. Continua inoltre a osservare gli strani comportamenti di Wake e a venire infastidito nelle sue mansioni da un gabbiano guercio che gli viene intimato di non uccidere, per via della superstizione secondo cui questi volatili altro non sono che la reincarnazione di marinai morti. Una sera, mentre cenano, Wake gli rivela di come il suo ultimo assistente sia morto in circostanze misteriose dopo essere impazzito, mentre Winslow racconta di essere un boscaiolo venuto lì dal Canada in cerca di un nuovo lavoro. Il giorno prima della sua partenza, Winslow scopre che un gabbiano morto è finito dentro la cisterna, intorbidandone irrimediabilmente le acque. Attaccato dal solito gabbiano, lo uccide brutalmente in preda alla rabbia: il vento comincia a cambiare drasticamente direzione e la sera una violenta tempesta colpisce l'isola. Winslow e Wake passano la notte a ubriacarsi e, il mattino seguente, la tempesta continua a infuriare, impedendo l'arrivo del traghetto. Mentre esce a svuotare i vasi da notte, Winslow nota un corpo sulla riva e scopre che si tratta di una sirena, che si risveglia e gli urla addosso, costringendolo a scappare. Tornato agli alloggi, Wake lo informa che la tempesta ha guastato le provviste e che, in assenza dei rifornimenti, non ne avranno di nuove per settimane. I due recuperano una cassa sotterrata alla base del faro che dovrebbe contenere provviste di riserva, ma la trovano piena di bevande alcoliche. Nei giorni seguenti, mentre la tempesta non dà segno di calmarsi, Winslow e Wake continuano a ubriacarsi, alternando i momenti di intimità a quelli di ostilità. Una notte, Winslow tenta senza successo di rubare le chiavi del faro a Wake mentre questo dorme, per scoprire cosa ci sia in cima. In seguito, allucina di trovare in una trappola per aragoste la testa del precedente assistente di Wake, priva dell'occhio sinistro come il gabbiano che ha ucciso. Confessa poi di chiamarsi in realtà Thomas Howard e che Ephraim Winslow è l'identità di un boscaiolo suo superiore, morto in un incidente che non era riuscito a impedire. Wake inizia a inseguire Howard, accusandolo di aver "sputato il rospo" e distruggendo la loro unica scialuppa con un'accetta; una volta incapacitato, sostiene però che sia stato Howard ad inseguirlo e distruggere la scialuppa. Rimasti senza alcolici, i due bevono un intruglio di miele e trementina, mentre la tempesta peggiora inondando gli alloggi. Il mattino seguente, Howard trova il diario di bordo di Wake, da cui scopre che questo intende spedirlo via senza paga in quanto pessimo assistente. Wake in tutta risposta gli dà del debole e Howard, stanco delle sue angherie, lo attacca: nel combattimento, Howard ha altre allucinazioni della sirena, del vero Winslow e di un Wake dall'aspetto di Proteo. Alla fine, riesce a sottomettere Wake e lo porta alla buca alla base del faro per seppellirlo vivo. Mentre viene sepolto, Wake lo maledice, augurandogli un fato "da Prometeo". Howard si ferma per prendergli le chiavi della cima del faro, ma Wake si libera e lo colpisce alle spalle con l'accetta, che Howard usa per ucciderlo definitivamente. Accede infine alla cima per vedere la luce: qui, la lente di Fresnel si apre da sola e l'uomo osserva e tocca il suo interno, mettendosi a urlare di dolore fino a cadere giù per le scale del faro. Tempo dopo, Howard giace sulla scogliera dell'isola nudo e senza un occhio, mentre uno stormo di gabbiani mangia le sue viscere esposte.

[archivio elettronico] Dolittle
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Gaghan, Stephen

[archivio elettronico] Dolittle / directed by Stephen Gaghan ; Robert Downey jr., Antonio Banderas, Michael Sheen, Harry Collett, Emma Thompson, Rami Malek, John Cena, Kumail Nanijani, Octavia Spencer, Tom Holland, Ralph Fiennes, Selena Gomez, Marion Cotillard ; music by Danny Elfman ; edited by Craig Alpert ; director of photography Guillermo Navarro ; screenplay by Stephen Gaghan and Dan Gregor & Doug Mand

Milano : Universal Studios, 2020

Abstract: Il Dr. John Dolittle è un veterinario che può parlare con gli animali e loro possono parlare a lui. La sua fama ha conquistato tutta l'Inghilterra, compresa la regina che come segno di ammirazione gli ha donato una magione con una riserva annessa dove accogliere e curare tutti gli animali. Assieme alla sua amata moglie, l'esploratrice Lily, i due salvano tanti animali che diventeranno parte della sua famiglia, tra cui: il pappagallo (femmina) Polynesia, il pauroso gorilla Chee-Chee, il freddoloso orso polare Yoshi, la volpe Tutu, l'anatra Dab-Dab, il cane miope Jip, lo struzzo Plimpton e la giraffa Betsy. Purtroppo dopo che sua moglie muore in mare durante una spedizione, Dolittle si chiude in se stesso e si confina nella casa sua assieme ai suoi animali, non desiderando più alcun contatto con altri umani. Un giorno, un ragazzo di nome Tommy Stubbins, durante una battuta di caccia con suo zio, spara e ferisce accidentalmente uno scoiattolo di nome Kevin; non volendo porre fine alla sua vita viene avvicinato da Poly che lo conduce nella casa di Dolittle a cui vuole chiedere aiuto. Tommy resta affascinato dal modo in cui Dolittle e suoi animali interagiscono tra di loro e decide di imparare a parlare con gli animali e di diventare l'apprendista del Dottore. Lo stesso giorno, la regina Vittoria invia la giovane Lady Rose alla riserva con il compito di consegnare un messaggio al Dr. Dolittle: andare a Buckingham Palace per cercare di curarla da una malattia mortale. Inizialmente Dolittle è restio a uscire dalla sua magione, ma dopo essere stato persuaso da Poly che nell'eventualità in cui la regina muoia lui e i suoi animali perderebbero il diritto di vivere nella casa, decide finalmente di andare. Al suo arrivo, scopre che la regina ha ingerito un tipo di erba velenosa conosciuta come "belladonna". Per essere curata, deve mangiare un frutto proveniente da una terra lontana. Anche se sembra che il frutto sia inesistente perché esso nasce dall'Albero dell'Eden che cresce solo su un'isola che non è segnata sulle mappe, tuttavia è deciso a partire, ma prima lascia il suo cane Jip e il suo insetto stecco a palazzo per vegliare sulla Regina. Dopo la visita a palazzo Dolittle allontana Tommy, ma Poly (l'unica tra tutti gli animali a parlare perfettamente il linguaggio umano) persuade il ragazzo ad accompagnare il dottore nella spedizione e aiutato da Betsy e Tutu riesce a salire sulla nave dove a malincuore Dolittle è costretto ad accettarlo a bordo, così assieme al suo equipaggio di animali salpano. Lungo la strada, Tommy inizia pian piano a imparare il linguaggio animale impressionando Dolittle e guadagnandosi l'amicizia del resto degli animali, purtroppo la barca di Dolittle viene attaccata dal Dr. Blair Müdfly, vecchio compagno di scuola e rivale di Dolittle, inviata in segreto da Lord Thomas con l'obbiettivo di fermare la ricerca della cura. Fortunatamente riescono a scappare attaccando alla barca un'imbracatura a una balena che riesce a trainarli in salvo, con grande stupore di Müdfly. Per trovare l'isola Dolittle necessita del diario della sua defunta moglie dove sono indicate le coordinate, ma l'oggetto in questione si trova a Monteverde, un'isola di ladri governata da re Rassouli, suo suocero. Per intrufolarsi si fanno guidare da un gruppo di formiche scassinatrici e da James, una libellula un po' tonta; Tommy riesce a introdursi nelle stanze di Rassouli e a trovare il diario ma a causa della disattenzione di James, viene scoperto e lui e Dolittle vengono rinchiusi in prigione. Tommy viene liberato mentre Dolittle viene messo in gabbia con Barry, una tigre che cerca solo l'approvazione di sua madre e che non vede l'ora di mangiarselo come vendetta per aver interrotto le loro sedute di terapia. Con uno stratagemma Tommy manda James da Poly a cui chiede aiuto e mette in atto un piano per salvare tutti: Yoshi con la dinamite fa saltare il deposito di armi, mentre lei vola ad aiutare il dottore; proprio quando sembra che Dolittle stia per essere mangiato, Chee-Chee entra nella prigione e sconfigge Barry, superando la sua paura. Dolittle e Tommy recuperano il diario e fuggono dal castello, ma il Dr. Müdfly, che è riuscito a raggiungerli, ruba loro il diario e distrugge la loro nave. Dolittle è pronto ad arrendersi, visto che non hanno né la nave né il diario, ma Tommy e i suoi amici animali lo incoraggiano a non arrendersi così Rassouli, che vorrebbe ancora ucciderlo per aver lasciato morire sua figlia, lo risparmia per amore di Lily e offre loro un'imbarcazione con cui proseguire il viaggio. Usando le balene per rintracciare la nave di Blair, la ciurma di Dolittle riesce a tracciare una rotta per l'isola. Dolittle e compagnia arrivano sull'isola, ma poco dopo essersi addentrati in una delle grotte vengono accerchiati da Müdfly e i suoi uomini. Subito dopo si ritrovano attaccati da Ginko-Who-Soars, un drago sputa-fuoco femmina, guardiano all'Albero dell'Eden. Ginko inizia ad attaccare prima i soldati inglesi bruciandoli vivi e arriva quasi a uccidere Dolittle ma l'uomo, che inizia a parlare la sua lingua, riesce a persuaderla perché capisce che la draghessa sta provando il suo stesso dolore (anche lei ha perduto il suo compagno come Dolittle ha perso sua moglie). Poco dopo il drago si accascia al suolo a causa di un dolore allo stomaco. Dolittle capisce cosa sta facendo del male a Ginko e procede a rimuovere armature, ossa e cornamuse dal suo stomaco (i trasgressori precedentemente mangiati). Ginko, colpita dalla gentilezza e dalla generosità di Dolittle, in segno di riconoscenza mostra a lui e ai suoi amici l'ingresso per il giardino segrete dove si trova l'Albero dell'Eden da cui prendono la cura. Prima di lasciare l'isola Dolittle lascia l'anello suo e di sua moglie sulle radici con cui ha finalmente fatto ammenda. Di ritorno in corsa verso Londra Dolittle, Tommy e i suoi amici animali riescono ad arrivare in tempo dalla regina a cui somministrano la cura. Tutto sembrerebbe finire lì, ma Dolittle rivela, grazie al suo insetto stecco, una scioccante verità: Lord Thomas ha avvelenato la regina per prendere la corona e la prova della sua colpevolezza è la fiala di "belladonna" in suo possesso. La regina lo fa arrestare e ringrazia Dolittle per averle salvato la vita. Dolittle riapre le porte del suo santuario, con Tommy che vive lì come suo apprendista e insieme gestiscono la clinica veterinaria. Una scena durante i titoli di coda mostra Müdfly, finito sul fondo della grotta durante la confusione dello scontro con il drago, che cerca di comunicare con dei pipistrelli, ma questi infastiditi dai suoi assurdi tentativi, si voltano verso di lui e lo attaccano.

[archivio elettronico] La dura verità
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Luketic, Robert

[archivio elettronico] La dura verità / directed by Robert Luketic ; Katherine Heigl, Gerard Butler, Eric Winter, John Michael Higgins, Nick Searcy, Kevin Connolly, Cheryl Hines [attori] ; music Aaron Zigman ; costume designer Betsy Heimann ; edited by Lisa Zeno Churgin ; director of photography Russell Carpenter ; story by Nicole Eastman ; screenplay by Nicole Eastman and Karen McCullah & Kirsten Smith

[Milano] : Sony Pictures Home Entertainment, c2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Abby Richter è la produttrice di uno show televisivo a Sacramento (California). Tornando a casa dopo un disastroso appuntamento una sera le capita di vedere un pezzo di uno show televisivo locale: "La dura verità", condotto da Mike Chadway, il cui cinismo sulle relazioni fra uomini e donne incita Abby a telefonare allo show per discutere con lui in diretta. Il giorno dopo scopre che la stazione televisiva sta per cancellare il suo show per via degli scarsi ascolti, perciò il direttore della stazione assume Mike per ravvivare gli spettatori. Dapprima i due hanno un duro rapporto; Abby pensa che Mike sia rozzo e disgustoso mentre lui trova Abby una maniaca del controllo. Eppure, quando Abby trova l'uomo dei suoi sogni, un dottore chiamato Colin, nonché suo vicino di casa, Mike la persuade a seguire i suoi consigli. Lei accetta il suo aiuto: se fosse riuscita ad ottenere l'uomo dei suoi sogni avrebbe lavorato felicemente con Mike, mentre se non ci fosse riuscita Mike si sarebbe dimesso. Tra i due nasce una disinvolta amicizia, Abby impara ad apprezzare il lato pratico e la schiettezza di Mike, che con i suoi consigli riesce a ravvivare il rapporto amoroso della coppia marito moglie,storici conduttori della trasmissione, ad alzare gli indici d'ascolto dell'emittente e soprattutto a far decollare il rapporto tra Abby e Colin. Quando Abby organizza il Week end decisivo, in cui progetta di far sesso per la prima volta con Colin, viene obbligata dal direttore dell'emittente a seguire Mike, invitato a New York in una trasmissione a diffusione nazionale con l'intento, in caso di successo, d'ingaggiarlo. Evento potenzialmente disastroso per la loro piccola emittente locale. Abby segue Mike, dapprima a malincuore, ma poi incoraggiandolo e tranquillizzandolo dall'ansia dell'importante debutto. Mike, come al solito, se la cava con destrezza, nonostante le maliziose provocazioni dell'esperto intervistatore, però per la prima volta fa trasparire di essere stato, in passato, deluso da alcune relazioni amorose, cosa che desta l'interesse di Abby, prima convinta che lui fosse incapace di provare sentimenti romantici. A sera si ritrovano a cena per festeggiare e Mike confessa a Abby di aver rifiutato il nuovo importante ingaggio perché non se la sente di lasciare sola la sorella che vive a Sacramento con un figlio e senza compagno, Mike si sente il padre putativo del ragazzo, anche se teme di non essere all'altezza, nella stessa serata confessa anche di non essere stato deluso da una donna in particolare ma da tutta una serie di relazioni superficiali. Ormai Abby vede Mike con un altro occhio, e si fa trasportare in un caliente ballo, quando la cosa rischia di diventare troppo travolgente chiede di essere riaccompagnata in camera prendendo a scusa il fatto di dover ripartire presto il giorno dopo. Ma ormai la scintilla è scoccata e in ascensore, dopo un timido saluto, i due si scambiano un appassionato bacio, fino a ché prevale l'imbarazzo e si salutano frettolosamente. Abby rientra in camera ed è sconvolta, si rende conto di provare, a sorpresa, un forte sentimento per Mike, sente bussare la porta e va trepidante ad aprire convinta che sia lui, ma invece trova Colin, presentatosi con l'intento di farle una dolce sorpresa. Nonostante lo sgomento di lei i due brindano con champagne, Colin se lo rovescia addosso e si spoglia, come da copione in quel momento bussa alla porta Mike, ormai anche lui convinto dei suoi sentimenti. Nonostante la situazione imbarazzante Abby prende da parte Mike e gli dice di voler scacciare Colin, Mike a sorpresa rifiuta e si defila. Abby rompe con Colin la sera stessa e rientra al lavoro dove trova la sorpresa: Mike si è licenziato! è passato ad una emittente locale rivale. Abby è furiosa e nel corso di una diretta televisiva, durante una sagra di mongolfiere, attacca Mike dandogli del codardo, lui si presenta, scoppia una furiosa lite sinché si accorgono di essere in volo, il panorama mozzafiato li calma e dopo che Mike finalmente gli confessa il suo amore incondizionato, si fanno definitivamente travolgere dalla passione.

[Archivio elettronico] Aquaman
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Wan, James

[Archivio elettronico] Aquaman / directed by James Wan ; Jason Momoa, Amber Heard, Willem Dafoe, Nicole Kidman [et al.] [attori] ; story by Geoff Johns, James Wan and Will Beall

Italia : Warner Bros. Entertainment, c2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Arthur è figlio di Tom, guardiano di un faro, e Atlanna, nientemeno che regina di Atlantide. L'unione dei due è però clandestina, tanto che per salvare il figlio Atlanna accetterà di farsi giudicare nella città subacquea, che la giustizierà consegnandola al più feroce dei popoli sottomarini. Arthur cresce imparando in segreto da Vulko, consigliere del re e di suo figlio Orm, i segreti di Atlantide, ma da adulto preferisce stare lontano dalla città sommersa e si limita a compiere gesta eroiche in mare, come salvare un sottomarino da un team di pirati. Qui finisce per lasciare morire uno di loro e il figlio giura vendetta, tanto da allearsi con il fratellastro di Arthur, Orm. Nel mentre la figlia di Re Nereus, Mera, cerca di convincere Arthur ad abbracciare il suo retaggio di regale atlantideo per scongiurare una guerra, ma per riuscire in questo piano sarà necessario ritrovare il perduto tridente di Atlan.

[Archivio elettronico] Stanno tutti bene
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Tornatore, Giuseppe <1956- >

[Archivio elettronico] Stanno tutti bene / [un film di] Giuseppe Tornatore ; [con] Marcello Mastroianni, Valeria Cavalli, Norma Martelli, Marino Cenna, Roberto Nobile, Salvatore Cascio [attori] ; soggetto e sceneggiatura di Giuseppe Tornatore ; direttore della fotografia Blasco Giurato ; musiche di Ennio Morricone

[Milano] : Mustang Entertainment, c2019

Abstract: Matteo Scuro, un anziano vedovo siciliano, completamente solo, immagina sempre di parlare con la propria moglie e i figli ancora bambini. Visto il progressivo allontanamento, decide di andare a far visita ai suoi cinque figli che abitano sparsi in varie città dell'Italia continentale: Napoli, Roma, Firenze, Milano e Torino. Ha dato loro nomi presi dai personaggi dell'opera, di cui è appassionato. È orgoglioso dell'educazione e dell'istruzione date ai figli, ed è sicuro di trovare ambienti familiari sereni e situazioni professionali ben realizzate; si accorgerà presto che la realtà è ben diversa. I figli non si sono realizzati come gli hanno sempre fatto credere e, anzi, vivono delle situazioni delle quali è difficile parlare con l'anziano padre, sia dal punto di vista professionale che da quello sentimentale e familiare. Per questo motivo, ognuno dei figli al sopraggiungere del padre si organizzerà per nascondergli la verità. Alvaro, a Napoli, risulta irreperibile; Matteo cercherà di rintracciarlo per tutta la durata del film, ma sempre inutilmente. Prosegue il viaggio verso Roma, dove vive il figlio Canio, prestigioso personaggio politico in procinto di essere eletto segretario provinciale del proprio partito. In realtà è solo un modesto segretario di un deputato senza speranze di carriera. Dopo alcuni giorni di permanenza, il viaggio prosegue verso Firenze dove vive Tosca che viene a prendere il padre con un'auto di lusso e lo ospita in un bella casa in centro. Per Matteo è una modella e attrice di successo, in realtà i suoi ingaggi professionali sono molto modesti e saltuari, l'auto e la casa non sono sue ma prestate dal suo ex e, infine, è una ragazza madre che non sa chi è il padre di suo figlio. Ignaro di tutto, Matteo riparte per Milano dove vive Guglielmo, un affermato musicista che suona in una grande orchestra spesso in giro per l'Europa. In realtà, è un modesto suonatore di grancassa che finge di dover andare in tournée per non rimanere con il padre rischiando di rivelare segreti su di sé e i fratelli. Inoltre il figlio giovanissimo ha messo incinta la fidanzata. L'ultima tappa del viaggio è Torino, dove vive Norma con la famiglia. Felicemente sposata, con un figlio e un ottimo lavoro come dirigente della SIP (ora Telecom). In realtà occupata nel call center telegrammi e con un matrimonio ormai finito e in attesa di regolarizzare il divorzio alla morte di Matteo. Proprio a casa di Norma, ascoltando una conversazione tra coniugi, Matteo scopre che tutto quello che sa a proposito dei figli sono bugie messe in scena per non deluderlo e non farlo soffrire. Infine, Matteo organizza un pranzo a Roma per riunire la famiglia ma si presentano solo Guglielmo e Canio. Qui l'anziano padre chiarisce ai presenti che non crede più alle bugie dei figli, compresi gli assenti, e viene informato che Alvaro non è in vacanza come credeva ma è disperso in mare da sei mesi e ufficialmente morto suicida per una forte depressione. Durante il viaggio verso casa, è colto da un malore e viene ricoverato; solo adesso riesce a riunire tutti i figli attorno a se. Di ritorno in Sicilia, sconfitto dalla realtà e svuotato di quell'orgoglio paterno con il quale si era messo in viaggio, è "costretto" a mentire alla moglie defunta, a cui continua a rivolgersi come se fosse ancora viva, dicendole che i loro figli "stanno tutti bene". Il viaggio da Sud a Nord, per affrontare il quale l'uomo si mostrerà inadeguato e affaticato dagli anni, voleva essere una visita a sorpresa per ognuno dei figli. Al contrario, fa scattare una catena telefonica tra i fratelli che si avvisano l'un l'altro dell'arrivo del genitore. Egli percorre un viaggio parallelo che si addentra nella memoria del vissuto familiare. Accetta serenamente che i suoi figli siano cresciuti, ma traspare l'amore del padre che, nei suoi ricordi, li rivede piccoli e innocenti. La stessa narrazione mostra molti dialoghi dove i figli spiegano i loro problemi al padre ma con l'aspetto di quando erano bambini, e nel finale tutti insieme chiariranno la triste realtà delle cose. Significative sono le scene dei viaggi in treno di andata e ritorno per capire lo stato d'animo del protagonista prima e dopo la disillusione. All'andata l'uomo racconta con enfasi a tutti i viaggiatori dei suoi figli, approfittando della foto che porta con sé e che tiene insieme al biglietto. In questa foto i suoi ragazzi indossano i costumi di scena dei personaggi a cui egli si era ispirato per dare loro il nome. Al ritorno, il protagonista, deluso e amareggiato da ciò che ha scoperto, non ha più voglia di parlare, nonostante un'altra viaggiatrice avesse mostrato interesse per la stessa fotografia.

[archivio elettronico] L'  ultimo imperatore
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Bertolucci, Bernardo

[archivio elettronico] L' ultimo imperatore / regia di Bernardo Bertolucci ; John Lone, Joan Chen, Peter O'Toole ... [et al.] [attori] ; costumi James Acheson ; scenografia Ferdinando Scarfiotti ; montaggio Gabriella Cristiani ; fotografia Vittorio Storaro ; musiche Ryuichi Sakamoto, David Byrne e Cong Su ; sceneggiatura Mark Peploe con Bernardo Bertolucci

Milano : Eagle Pictures, 2019

[Archivio elettronico] Troppa grazia
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Zanasi, Gianni

[Archivio elettronico] Troppa grazia / di Gianni Zanasi ; [con] Alba Rohrwacher, Elio Germano, Giuseppe Battiston [ttori] ; [fotografia: Vladan Radovic ; musiche: Niccolò Contessa]

[Roma] : Rai Cinema ; 01 Distribution, 2019

Abstract: Lucia è una geometra specializzata in rilevamenti catastali, nota per la pignoleria con cui insiste nel “fare le cose per bene”. La sua vita, però, è tutto fuorché precisa: a 18 anni ha avuto una figlia, Rosa, da un amore passeggero; ha appena chiuso una relazione pluriennale con Arturo; il suo lavoro precario non basta ad arrivare a fine mese. Approfittando della sua vulnerabilità economica, Paolo, il sindaco del paese, le affida il compito di effettuare un rilevamento su un terreno dove un imprenditore vuole costruire un impero immobiliare. Ma su quel terreno incombe un problema che Lucia individua immediatamente, anche se non ne vede con chiarezza i contorni. Paolo invece le chiede di “chiudere un occhio”.

[archivio elettronico] Villetta con ospiti
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

De_Matteo, Ivano

[archivio elettronico] Villetta con ospiti / un film di Ivano De Matteo ; Marco Giallini, Michela Cescon, Massimiliano Gallo, Erica Blanc, Cristina Flutur, Bebo Storti, Vinicio Marchionni [attori] ; sceneggiatura Ivano De Matteo, Valentina Ferlan ; fotografia Maurizio Calvesi ; musica Francesco Cerasi ; montaggio Marco Spoletini

s. l. : Eagle Pictures, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In un paese non meglio identificato del Nordest italiano una famiglia altoborghese fa il bello e il cattivo tempo. L'erede della fortuna famigliare, Diletta, è una donna fragile che cerca di dare un senso alla sua vita impegnandosi in cause che vedono protagonista don Carlo, il prete con un debole per le parrocchiane. Suo marito Giorgio, romano, le è infedele e approfitta delle ricchezze della moglie a scapito dell'azienda di famiglia. La figlia Beatrice è un'adolescente arrabbiata, e la nonna è severa e taccagna. Intorno a loro si aggirano un poliziotto napoletano corrotto, un medico venduto e una famiglia di immigrati rumeni: Sonja, cameriera della famiglia altoborghese, il fratello Ilia, che traffica in affari loschi, e il figlio Adrian, combattuto fra l'onestà della madre e la furbizia dello zio. Dopo I nostri ragazzi Ivano De Matteo torna a parlare della tracotanza dei ricchi ai quali è consentita ogni debolezza: e infatti affibbia a ognuno di questi personaggi un vizio capitale con cui l'interessato convive pacificamente. Anche il prete, il medico e il poliziotto, che simboleggiano l'autorità costituita, sono peccatori irredenti, e la loro interazione con la famiglia al centro della storia è improntata all'opportunismo e alla compiacenza. Manca solo il politico locale, ma il pensiero dominante in quell'area geografica è ampiamente rappresentato. De Matteo, insieme alla cosceneggiatrice Valentina Ferlan, si isipra chiaramente a Signore e signori (e un po' al Virzì de Il capitale umano) ma non ha la feroce ironia di Germi (e nemmeno quella "provinciale" di Virzì) nel costruire un nordest popolato da anime amorali e una provincia gretta in cui i rapporti di potere sono gli stessi da sempre. I personaggi sono figurine a una dimensione, ed è proprio questo il limite principale di una storia che non ammette sfaccettature e complessità, riducendo gli esseri umani a maschere. Il che potrebbe anche funzionare, trovato il tono giusto: quello che, con il suo infallibile istinto da attrice di lungo corso, centra perfettamente Erika Blanc nella sua spassosa interpretazione della decana di famiglia, crudele e scorretta fino alla parodia. Tutti gli altri si attengono ai limiti strutturali del copione, attingendo ad altro cinema: Marco Giallini interpreta Giorgio come l'Alberto Sordi de Il vedovo, Michela Cescon si cala in un classico ruolo "alla Valeria Bruni Tedeschi", e così via. L'unica a mantenere una credibilità ricca di sfumature e di variazioni è la splendida Cristina Flutur nel difficile ruolo di Sonja, rifiutando ostinatamente di cedere allo stereotipo dell'immigrata. Ma è quando la sceneggiatura incontra una brusca svolta narrativa che il racconto va in barca, inanellando implausibilità e costringendo ognuno dei personaggi a compiere azioni insensate, al solo scopo di dimostrare una tesi iniziale che non concede ripensamenti. Anche la compresenza di tutti i caratteri nello stesso luogo, come da convenzione teatrale, non risponde ad una necessità narrativa ma al desiderio di riunire forzatamente tutte le "maschere" per mostrarne la comune abiezione. È un vero peccato, perché la regia e soprattutto la fotografia (di Maurizio Calvesi) sono ottime, anche nel registro noir, e il copione, almeno fino alla svolta di cui sopra, è un interessante (seppur manicheo) ritratto di un "mondo a parte" spesso approdato alle cronache (nere). Sarebbe stato certamente meglio fare di questo noir una dark comedy dall'evidente filigrana politica, secondo cui la frase "Aiutiamoli a casa loro" assumerebbe un significato amaramente ironico.

[Archivio elettronico] First man
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Chazelle, Damien

[Archivio elettronico] First man : il primo uomo / Damien Chazelle ; Ryan Gosling, Claire Foy, Jason Clarke [et al.][attori] ; sceneggiatura di Josh Singer ; tratto dal libro di James R. Hansen ; musiche di Justin Hurwitz

Ed. speciale 2 dvd

[Italia] : Universal pictures [distributore], c2019

[archivio elettronico] Terminator
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Miller, Tim

[archivio elettronico] Terminator : destino oscuro / directed by Tim Miller ; Linda Hamilton, Arnold Schwarzenegger, Mackenzie Davis, Natalia Reyes, Gabriel Luna, Diego Boneta [attori] ; music by Tom Holkenborg ; editor Julian Clarke ; director of photography Ken Seng ; screenplay by David Goyer & Justin Rhodes and Billy Ray

Milano : Walt Disney Studios Home Entertainment, 2019

Abstract: Nel 1998, quattro anni dopo aver sconfitto il T-1000 e aver evitato l'ascesa dell'Intelligenza Artificiale Skynet, John Connor viene ucciso da un T-800 inviato dal futuro prima della cancellazione di Skynet, sotto gli occhi della madre Sarah Connor. Nel 2020, una soldatessa umana potenziata chiamata Grace ed un modello Terminator dalle fattezze maschili, "Rev-9", appaiono a Città del Messico dopo aver viaggiato nel tempo per trovare una ragazza chiamata Daniella "Dani" Ramos, la prima con l'obiettivo di proteggerla, il secondo con quello di ucciderla. Dopo aver ucciso e preso l'aspetto del padre di Dani, il Rev-9 la attacca in una fabbrica, ma l'intervento di Grace permette alla ragazza e a suo fratello Diego di scappare. Dopo un feroce inseguimento con un bulldozer, al termine del quale Diego si sacrifica per proteggere la sorella, il Terminator taglia la fuga al cyborg e alla ragazza, ma viene respinto da Sarah Connor giunta in extremis. Trovato rifugio in un motel, Sarah spiega di averli trovati perché riceve messaggi anonimi sulle posizioni dei Terminator che giungono sulla Terra. Non esistendo né Skynet né John nel futuro di Grace, lei rivela che l'umanità sarà minacciata da una nuova Intelligenza Artificiale chiamata "Legion", che prenderà il controllo dei server planetari causando un olocausto nucleare (simile a quello che Skynet avrebbe causato nel vecchio futuro), e che il Rev-9 cerca di uccidere Dani perché lei sarà il futuro leader della resistenza umana. Grace rintraccia il mittente dei messaggi in Laredo, Texas. Mentre attraversano il confine messicano-statunitense (grazie all'aiuto dello zio di Dani), il Rev-9 si infiltra nella polizia di frontiera e ne corrompe i dati, facendoli arrestare come membri di un cartello della droga, ma Grace riesce a liberare le altre e rubare un elicottero, sfuggendo di nuovo al Terminator. Giunti a Laredo, il mittente si rivela essere il T-800 che uccise John, ora riconvertito nella società civile e col desiderio di fare ammenda, e si unisce al gruppo nonostante il parere contrario di Sarah. Sarah organizza quindi un incontro per procurarsi bombe EMP, ma il Rev-9 li assalta e li costringe a rubare un C-5 Galaxy militare per allontanarsi, a bordo del quale Grace rivela che sarà Dani stessa e non suo figlio a salvare il mondo, e sempre lei a salvarla dalla miseria e reclutarla nella resistenza. Pilotando un aereo KC-10 Extender, il Rev-9 riesce a far precipitare l'altro velivolo: Grace, Sarah e Dani si paracadutano in salvo, mentre Carl (nome col quale si fa chiamare il T-800) e Rev-9 si schiantano nel lago di una centrale idroelettrica. Riunitisi con Carl e senza le EMP a disposizione (danneggiate nello scontro aereo), la squadra unisce le forze per affrontare l'androide, forzandolo contro un generatore elettrico, che esplode. Anche se sembra finita, il Terminator si rialza e si dirige verso Dani, che non ha più nessuno a proteggerla. In fin di vita, Grace dice a Dani di strappare il suo nucleo al torio che la alimenta e di usarlo per disattivare il Rev-9, e lei ci riesce con il sacrificio di Carl. Dani e Sarah, vegliando sulla piccola Grace del presente, decidono di evitarne la futura morte e di prepararsi ai loro ruoli futuri.

[archivio elettronico] Elliot
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Westcott, Jennifer

[archivio elettronico] Elliot : la piccola renna / [regia di] Jennifer Westcott

[S.l.] : Eagle Pictures, 2019

Abstract: Quando una delle storiche renne di Babbo Natale decide di andare in pensione, a un cavallino di nome Elliot viene offerta una opportunità unica. Una volta al Polo Nord, però, il puledro scopre un sinistro piano malvagio.

[Archivio elettronico] Il corriere - The Mule
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Eastwood, Clint

[Archivio elettronico] Il corriere - The Mule ; ispirato ad una storia vera / produced and directed by Clint Eastwood ; Clint Eastwood, Bradley Cooper, Laurence Fishburne, Michael Peña, Dianne Wiest [attori] ; costumes designed by Deborah Hopper ; edit by Joel Cox ; director of photography Yves Belanger ; music by Arturo Sandoval ; written by Nick Schenk

Milano : Warner Bros, c2019

Abstract: Earl Stone, floricoltore appassionato dell'Illinois, è specializzato nella cultura di un fiore effimero che vive solo un giorno. A quel fiore ha sacrificato la vita e la famiglia, che di lui adesso non vuole più saperne. Nel Midwest, piegato dalla deindustrializzazione, il commercio crolla e Earl è costretto a vendere la casa. Il solo bene che gli resta è il pick-up con cui ha raggiunto 41 stati su 50 senza mai prendere una contravvenzione. La sua attitudine alla guida attira l'attenzione di uno sconosciuto, che gli propone un lavoro redditizio. Un cartello poco convenzionale di narcotrafficanti messicani, comandati da un boss edonista e gourmand, vorrebbe trasportare dal Texas a Chicago grossi carichi di droga. Earl accetta senza fare domande, caricando in un garage e consegnando in un motel. La veneranda età lo rende insospettabile e irrilevabile per la DEA. Veterano di guerra convertito in 'mulo', Earl dimentica i principi di fiero difensore del Paese per qualche dollaro in più. Ma la strada è lunga.

[archivio elettronico] Glory-Non c'è tempo per gli onesti
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Grozeva, Kristina - Valchanov, Petar

[archivio elettronico] Glory-Non c'è tempo per gli onesti / un film di Kristina Grozeva & Petar Valchanov ; Margita Gosheva, Stefan Denolyubov, Kitodar Todorov ... [et al.] [attori] ; sceneggiatura Kristina Grozeva, Petar Valchanov, Decho Taralezhkov

[Milano] : Mustang Entertainment, 2019

Abstract: Tsanko Petrov, un operaio delle ferrovie, trova un'ingente somma di denaro sui binari. Decide di portare tutti i soldi alla polizia, e grazie a quest'azione riceve in cambio un orologio da polso che presto smette di funzionare. Allo stesso tempo, Julia Staikova, capo della sezione PR del Ministero dei Trasporti, perde il vecchio orologio di Petrov, un ricordo di famiglia. Inizia dunque una lotta disperata per recuperare il proprio orologio e la dignità.

[Archivio elettronico]  Romeo e Giulietta
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Zeffirelli, Franco

[Archivio elettronico] Romeo e Giulietta / directed by Franco Zeffirelli ; Olivia Hussey, Leonard Whiting, Milo O'Shea, Michael York, John McEnery, Pat Heywood, Natasha Parry, Robert Stephens [attori] ; screenplay by Franco Brusati and Masolino D'Amico ; production of William Shakespeare's "Romeo and Juliet"

[Milano] : Paramount Pictures, p.2019

Abstract: A Verona le due famiglie dei Montecchi e dei Capuleti, in continua discordia fra di loro, hanno diviso la città in due irriducibili fazioni. La figlia di Capuleti, Giulietta, s'innamora del figlio di Montecchi, Romeo. Non sapendo come superare le difficoltà che ovviamente i loro genitori opporrebbero al matrimonio, i due giovani si sposano in segreto ma Romeo, in seguito a un duello durante il quale uccide involontariamente il cugino di Giulietta, viene bandito da Verona. Frattanto i Capuleti vogliono dare marito a Giulietta. Per risolvere la situazione, il frate che celebrò il matrimonio segreto consiglia Giulietta di bere una pozione dall'effetto di morte apparente, poi penserà lui ad avvertire Romeo. Ma questi, poiché il frate non è riuscito a parlargli, venuto a conoscenza della morte di Giulietta corre al suo sepolcro, dove la compostezza, la serenità, la verginale bellezza della diletta sposa lo colpiscono intensamente. In questo momento di estremo sconforto, mentre il suo cuore ribolle d'amore sincero, si dà la morte. Quando Giulietta si ridesta, trova il cadavere del suo Romeo e, disperata, si uccide a sua volta. Infine le due nobili famiglie abbandonano le armi di fronte ai due cadaveri, riunendo il loro amore nel comune dolore.

[archivio elettronico] Old Man & the Gun
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Lowery, David <regista>

[archivio elettronico] Old Man & the Gun / scritto e diretto da David Lowery ; Robert Redford, Casey Affleck, Danny Glover, Tika Sumpter, Tom Waits, Sissy Spacek ... [et al] [attori] ; musica di Daniel Hart ; direttore della fotografia Joe Anderson ; montaggio di Lisa Zeno Churgin ; scenografia Scott Kuzio

Roma : Rai Cinema ; 01 Distribution, p2019

Abstract: Forrest Tucker è un rapinatore di banche che si potrebbe definire seriale. A 77 anni e dopo 16 evasioni, anche da carceri come San Quintino, non ha smesso, insieme a due soci, di organizzare dei colpi decisamente originali. Utilizzando il suo fascino e con tutta calma, senza mai utilizzare un'armi, continua a visitare banche e ad uscirne con borse piene di dollari. C'è però un poliziotto che ha deciso di occuparsi di lui. Potrebbe essere un film testamentario quello scritto e diretto da David Lowery. Anche perché ogni singola frase e ogni inquadratura sono scritte e pensate per lui, per l'icona Robert Redford giunto alla non più tenerissima età di 82 anni. Potrebbe esserlo ma ovviamente c'è da sperare che non lo sia anche se si ha l'impressione e quasi la certezza che Lowery conosca in modo approfondito la filmografia del suo protagonista e che ne compia, di tanto in tanto, un'affettuosa rivisitazione. Lo spettatore attento non potrà non pensare a L'uomo che sussurrava ai cavalli o a Il cavaliere elettrico. solo per citare due titoli. Se poi ci fosse chi si dovesse stupire a causa del fatto che Redford abbia scelto il ruolo di un rapinatore farebbe bene a ricordare che The Sundance Kid di Butch Cassidy era uno degli ultimi grandi fuorilegge del West. Così come probabilmente Tucker è stato l'ultimo rapinatore gentiluomo della storia del crimine made in USA. Il sorriso che non si perde nella miriade di rughe che decorano il volto di Robert è ancora quello pulito di un uomo che ha continuato ad amare quello che stava facendo: lui il suo lavoro di attore e Tucker quello di 'vivere'. Di bande di anziani rapinatori ne avevamo già viste sullo schermo anche di recente (vedi ad esempio Insospettabili sospetti remake di Vivere alla grande) ma qui l'impianto narrativo non si lega al bisogno di uscire dalla routine quotidiana della vita da pensionati. È una scelta di vita.