19 marzo 2018 - #FestaDelPapà

Trovati 66 documenti.

[Archivio elettronico] Mamma  o papà?
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Milani, Riccardo <1958- >

[Archivio elettronico] Mamma o papà? / un film di Riccardo Milani ; Paola Cortellesi, Antonio Albanese, Luca Marino, Marianna Cogo, Alvise Marascalchi [attori] ; musica Andrea Guerra ; fotografia Saverio Guarna ; montaggio Patrizia Ceresani ; sceneggiatura Paola Cortellesi, Riccardo Milani, Giulia Calenda

Milano : Warner Bros, c2017

Abstract: Valeria e Nicola sono pronti a divorziare, d'accordo su tutto, e si preparano a comunicare la loro scelta ai tre figli: un adolescente no global, una pre-teen incollata allo smartphone e un piccolo nerd, tutti egualmente ostili nei confronti degli imbelli genitori. Ma quando viene accettata la richiesta di Nicola di esercitare la sua professione di ginecologo in Mali per sette mesi e contemporaneamente a Valeria, ingegnere edile, viene offerto un trasferimento in Svezia di analoga durata, quella che era una trattativa civile si trasforma in una lotta all'ultimo sangue non già per ottenere la custodia dei figli, bensì per rifilarla all'altro, e partire verso l'estero in tutta libertà.

Che forza papà
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paglia, Isabella

Che forza papà / Isabella Paglia ; illustrazioni di Francesca Cavallaro

Casalecchio di Reno : Fatatrac, 2016

Abstract: L'autrice e l'illustratrice di "Di mamma ce n'è una sola" ci portano questa volta ad esplorare il mondo dei papà... Chi sono? Quanti possono essere? Da che cosa si riconoscono? Alcuni bambini raccontando ognuno la propria esperienza, arrivano a riflettere sul fatto che la parola "papà" può riferirsi a situazioni diverse: è possibile avere un papà naturale, un papà "adottato", un papà single e talvolta se ne possono avere due. Mario il Temerario e gli altri vivaci bambini di questo albo ci conducono ad affrontare il tema della paternità con dolcezza e sensibilità. Età di lettura: da 3 anni.

Papa'... ti voglio bene
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Campanella, Marco - Casalis, Anna

Papa'... ti voglio bene / Marco Campanella ; [testi di Anna Casalis]

Milano : Dami, 2005

Abstract: Dimensione: 18cm x 22.5cm. Libro cartonato.

Come educare il tuo papa'
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Le_Saux, Alain

Come educare il tuo papa' / Alain Le Saux ; [traduzione di Renata Gorgani]

Milano : Il Castoro, 2004

Abstract: Una vera e propria guida all'educazione dei papà condotta da uno spigliato bambino che segue i più solidi principi educativi. Il libro si basa sul capovolgimento di ruoli che vede il bambino trasformarsi in papà e il papà trasformarsi in bambino. Questo ribaltamento è un modo originale per affrontare il tema dei rapporti tra padre e figlio, che può essere utile come specchio ironico al padre, ai figli, ma anche alle mamme e ai futuri genitori. Età di lettura: da 10 anni.

Papà è connesso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kemmeter, Philippe : de

Papà è connesso / Philippe de Kemmeter

San Dorligo della Valle : Emme, 2016

I papà bis
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jacquet, Joseph <19..- > - Berbérian, Charles - Dupuy, Philippe

I papà bis / Joseph Jacquet, Dupuy-Berberian ; colorato da Ruby

Cornaredo : La Margherita, 2013

Abstract: In ogni città vivono le mamme, i papà, le mamme bis e i papa bis. Mio fratello ed io viviamo Qui con la mamma (il papà, invece, vive Là). Un giorno, la mia mamma ha conosciuto un tipo (un altro modo di dire signore) che è diventato il mio papà bis. Questo papà bis non è affatto male...

[archivio elettronico] Buongiorno papà
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Leo, Edoardo <1972->

[archivio elettronico] Buongiorno papà / regia di Edoardo Leo ; Raoul Bova, Marco Giallini, Edoardo Leo, Nicole Grimaudo, Rosabell Laurenti Sellers [attori] ; soggetto e sceneggiatura Massimiliano Bruno ; musiche originali Gianluca Misiti

[S.l.] : Italian International Film, c2013

Abstract: Andrea F un trentottenne, bello e sicuro di sT. Single, æsciupafemmineÆ e superficiale, con un'avviatissima carriera in un'importante agenzia che si occupa di product placement. Nella sua vita, fatta di avventure di una sola notte, sembra andare tutto a gonfie vele: nessuna responsabilita, tutto lavoro e divertimento. FinchT un giorno, al suo ritorno a casa, dove vive con Paolo - un curioso amico disoccupato - trova... Layla. La ragazzina, decisamente stravagante, ha diciassette anni e dice di essere sua figlia. E non F sola... Con lei c'F suo nonno Enzo, un improbabile ex rockettaro e padre della sua prima fugace e dimenticata conquistaà E sono venuti per restare!

[archivio elettronico] Padre padrone
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Taviani, Paolo

[archivio elettronico] Padre padrone / sceneggiatura e regia Paolo e Vittorio Taviani ; Omero Antonutti, Saverio Marconi, Marcella Michelangeli, Fabrizio Forte, Marino Cenna, Stanko Molnar, Nanni Moretti [attori] ; aiuto regista Marco De Poli ; costumi Lina Nerli Taviani ; scenografia Giovanni Sbarra ; musica composta e diretta da Egisto Macchi ; direttore della fotografia Mario Masini ; montaggio Roberto Perpignani

s. l. : 01 Distribution, c2007

Abstract: Sardegna, anni quaranta. Un mattino di novembre, il pastore Efisio Ledda irrompe nella scuola elementare frequentata dal figlio Gavino, lo preleva dalla classe e lo costringe così ad abbandonare l'istruzione per metterlo di conseguenza a governare il gregge nei pascoli di Baddevrùstana, in modo che possa contribuire al sostentamento della famiglia. Il padre gli insegna tutto quello che c'è da sapere sulla pastorizia, anche con metodi rudi e barbari. Gavino cresce nel pieno isolamento dalla civiltà e dai contatti umani e l'estrema solitudine lo conduce ad avere rapporti carnali con gli animali. Rimasto analfabeta e con la sola conoscenza della lingua sarda, a vent'anni apprende l'arte della musica grazie a una fisarmonica cedutagli da due passanti, barattata con due agnelli: è l'unica evasione e sfogo creativo che può permettersi. L'improvvisa morte di un conoscente fa sì che Gavino e la famiglia entrino in possesso del suo prezioso oliveto, ma quando una gelata lo distrugge Gavino decide di emigrare in Germania. Per ferma decisione del patriarca, avviene invece il suo reclutamento nell'esercito che gli permette però di fuggire dall'oppressione e di staccarsi dal rapporto di pseudo-schiavitù che lo lega al genitore. Dopo un inizio difficoltoso in cui sente la mancanza della sua terra, riceve l'aiuto di un commilitone ed impara a leggere e a scrivere, diviene radio montatore e si appassiona di glottologia. Ottenuta la licenza liceale e congedatosi, rientra in patria dove avviene l'inevitabile scontro, anche fisico, con il padre, che avrebbe voluto continuare a sfruttarlo per il lavoro nei campi; Gavino ne esce vincitore, sceglie di riprendersi in mano l'esistenza e di voltare definitivamente le spalle alla sua vecchia vita. Abbandona quindi l'abitazione e torna in continente deciso a seguitare gli studi e a laurearsi.

  Il  mestiere di papà
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Greenberg, Martin

Il mestiere di papà / Martin Greenberg

Como : red edizioni, 1994

I papà spiegati alle mamme
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ghiglione, Federico

I papà spiegati alle mamme / Federico Ghiglione

Torino : Einaudi, 2015

[Archivio elettronico] Papà diventa mamma
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Fabrizi, Aldo

[Archivio elettronico] Papà diventa mamma / regia Aldo Fabrizi ; Aldo Fabrizi, Ave Ninchi, Giovanna Ralli [et al.] [attori] ; soggetto e sceneggiatura Mario Amendola ... [et al.] ; fotografia Mario Bava ; musica Carlo Innocenzi, Enrico Simeone

Bresso : Hobby & Work Publishing [distributore], 2007

Abstract: Roma. Peppe, Margherita e i loro tre figli vivono una vita del tutto normale: Peppe ha un negozio di tessuti, Margherita è una casalinga pedante e gelosa, per la quale tutto quello che fa il marito non va mai bene. Entrambi si rinfacciano la presunta poca fatica delle loro attività quotidiane in casa e al negozio. Una sera vanno a teatro a vedere lo spettacolo del mago Bhorman, un ipnotizzatore che chiama sul palco e ipnotizza diverse persone. A un certo punto viene chiamato anche Peppe; il mago, per vincere la sua diffidenza, lo ipnotizza convincendolo che lui è "una madre di famiglia", ma durante il numero cade e viene portato in ospedale, lasciando tutte le sue "vittime" ipnotizzate. Convinto di essere una donna, Peppe comincia quindi a comportarsi come tale. Sull'autobus pretende e ottiene un posto a sedere, lasciando la moglie in piedi col figlio piccolo in braccio; a casa indossa la camicia da notte di Margherita e si mette e dormire al suo posto; usa la sua crema e legge un giornale femminile. La mattina successiva, indossata la vestaglia della moglie, la spedisce al negozio mentre lui rimane a casa a fare le pulizie, cucinare, fare il bucato e... pettegolare con le vicine. Dopo aver mandato il figlio a fare la spesa va in terrazzo a fare il bucato, litigando con tutte le donne che vi trova. Di lì a poco arma una scenata dalla finestra con tutte le vicine a seguito di un pettegolezzo. Sua moglie Margherita, intanto, si sta affaticando al negozio, e comincia a rendersi conto che anche il lavoro del marito è tutt'altro che facile. Da un articolo di giornale scopre finalmente il motivo dei suoi strani comportamenti, e lo porta inizialmente da uno psichiatra. I due coniugi, coi tre figli, vanno quindi all'ospedale, dove l'ipnotizzatore si è svegliato ma che, per il brutto colpo, è diventato strabico. Nel tentativo di far tornare Peppe uomo ipnotizza Margherita, che si trova così a comportarsi da uomo autoritario e rissoso. Giungono intanto gli altri ipnotizzati, e il mago fugge per sottrarsi all'assedio. Dopo un rocambolesco inseguimento una botta in testa lo guarisce dallo strabismo, e può quindi far tornare normali tutte le persone. A casa Peppe e Margherita si raccontano le reciproche esperienze da casalingo e negoziante, e si rendono conto che la vita è faticosa per entrambi, con un rinnovato sentimento di amore.

Papà si diventa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Papà si diventa / John Selby ; [traduzione di Elena Speciani]

Como : Lyra libri, c2001

Abstract: Quali ricordi abbiamo di nostro padre? Quali sentimenti ci legano a lui oggi? Che cosa rappresenta la sua figura per noi? Che papà saremo per i nostri figli? Uguali a lui? Migliori? Il primo passo per diventare papà, suggerisce questo libro, è di richiamare alla memoria e al presente il padre che abbiamo avuto, amato o rifiutato, ricostruisce criticamente il legame che ci ha unito a lui, trasformare o confermare l'immagine paterna radicata in noi. Una volta completata la rivisitazione della nostra relazione primaria potremo così dedicarci alla costruzione di un legame solido e positivo con nostro figlio.

Papà è tornato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ndiaye, Marie

Papà è tornato / Marie NDiaye ; traduzione di Graziano Benelli

Albano Laziale (Rm)

Abstract: Dopo dieci anni di assoluto silenzio, papà improvvisamente torna a casa, a Courbevoie, nell'immediata periferia parigina. Sull'uscio trova le sue due bambine che, non riconoscendolo, non vogliono aprirgli la porta. Inizia così il tormentato quanto inaspettato rientro di Ahmed, che dopo aver lasciato l'Africa per sposare una francese, preferisce farsi chiamare Aimé. Drammatico quanto ironico quadro sociale della vita di una coppia mista, questa pièce pone in primo piano il problema del razzismo all'interno di una famiglia della borghesia francese di oggi.

  [archivio elettronico]  Ritratto di mio padre
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Tognazzi, Maria Sole

[archivio elettronico] Ritratto di mio padre / regia di Maria Sole Tognazzi ; montaggio Walter Fasano ; musiche originali Sergio Cammariere ; fotografia Marco Montenovi ; soggetto Maria Sole Tognazzi, Manuela Tempesta

Campi Bisenzio : Cecchi Gori Home Video, c2011

La donna ferita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Leonard, Linda Schierse

La donna ferita : modelli e archetipi nel rapporto padre-figlia / Linda Schierse Leonard

Roma : Astrolabio, 1985

Manuale del papà separato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Quilici, Maurizio

Manuale del papà separato : come affrontare (e far superare ai figli) il trauma della separazione / Maurizio Quilici

Roma : Datanews, 2012

Abstract: In Italia, ogni anno circa 170mila persone vivono la separazione e circa centomila bambini e ragazzi vedono uno dei genitori - quasi sempre il padre allontanarsi. Un evento che inevitabilmente si accompagna a una dolorosa sensazione di vuoto, di perdita, di fallimento; una tempesta che si abbatte sui figli ma colpisce anche gli adulti, alterando profondamente il loro senso di identità. L'uomo, che in questa particolare circostanza rappresenta la parte debole, è investito da problemi legali, psicologici, affettivi, relazionali, economici e rischia di trovarsi in condizioni disperate. Emozioni fortissime, dubbi, perplessità. E tante domande: come dirò a mio figlio che presto lascerò questa casa? Come scegliere l'avvocato? Potrebbe fare al mio caso la Mediazione Familiare? È vero che i figli saranno affidati a lei? E allora l'affido condiviso? Che fare se mia moglie non mi farà vedere i bambini? Che cos'è la PAS? Un libro che si rivolge ai padri ma che farebbero bene a leggere anche le madri, separate e no.

Il segno del padre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferliga, Paolo

Il segno del padre : nel destino dei figli e della comunita / Paolo Ferliga ; prefazione di Claudio Rise

Bergamo : Moretti & Vitali, [2005]

Il tridente. Campus ; 49

Abstract: Nell'epoca moderna l'immagine del padre si è sempre più sbiadita, tendendo a scomparire dalla vita della comunità e generando nei figli un vuoto spesso incolmabile. In un confronto serrato con il pensiero di Jung, l'autore mostra come tale immagine sia stata conservata dall'inconscio collettivo. L'autore evidenzia come il contributo di Freud sul complesso di Edipo possa essere accolto in una prospettiva archetipica. Simbolicamente il padre si presenta infatti come portatore di un segno caratteristico: la ferita perché i figli possano separarsi dal protetto mondo materno e affrontare la vita. La presenza del padre diviene fondamentale nel corso dell'adolescenza, per iniziare i figli alla vita della comunità, al mondo dei valori e dello spirito.

Papà aspetta un bimbo!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Loew, Frederique - Barroux

Papà aspetta un bimbo! / Frédérique Loew, Barroux

Cagli : Settenove, 2013

Abstract: Un libro pieno di tenerezza ed emozioni in cui l'autore racconta la gravidanza mettendo in luce la figura del padre che si prepara all'arrivo del bebé con grande impegno. Una prospettiva diversa per i nuovi padri che condividono l'attesa con grande partecipazione e sono coinvolti pienamente nella vita familiare. Età di lettura: da 4 anni.

  [archivio elettronico] Le  parole di mio padre
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Comencini, Francesca

[archivio elettronico] Le parole di mio padre / un film di Francesca Comencini ; Chiara Mastroianni, Fabrizio Rongione, Claudia Coli, Camille Dugay Comencini, Viola Graziosi, Mimmo Calopresti, Toni Bertorelli [attori] ; sceneggiatura Francesca Comencini, Francesco Bruni, Richard Nataf ; liberamente ispirato a due capitoli de "La coscienza di Zeno" ; fotografia Luca Bigazzi ; musica originale Ludovico Einaudi ; montaggio Francesca Calvelli con la collaborazione di Massimo Fiocchi ; scenografia Paola Comencini ; costumi Carolina Olcese

Campi Bisenzio : Cecchi Gori Editoria Elettronica Home Video, c2001

Tutto ciò che il papà ti dirà sempre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carlain, Noè - Badel, Ronan

Tutto ciò che il papà ti dirà sempre / Noé Carlain, Ronan Badel

Cornaredo : La Margherita, 2017