Trovati 443 documenti.

Mostra parametri
Liliana Segre. Il mare nero dell'indifferenza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Liliana Segre. Il mare nero dell'indifferenza / a cura di Giuseppe Civati

Gallarate : People, 2019

Abstract: La testimonianza di Liliana Segre e il suo messaggio politico in un saggio di Giuseppe Civati che riprende, con grande cura, le sue parole e i suoi insegnamenti, in occasione della nomina a senatrice a vita da parte del Presidente Mattarella. Segre fu espulsa dalla scuola nel 1938. Fu clandestina, chiese asilo e fu respinta. Il 30 gennaio del 1944 fu deportata ad Auschwitz insieme a suo papà Alberto, che non sopravvisse al lager. Negli ultimi trent'anni, diventata nonna, ha promosso una straordinaria campagna contro l'indifferenza e contro il razzismo, in tutte le sue forme e le sue articolazioni. Le sue parole nitide, forti, indiscutibili sono un messaggio rivolto alle ragazze e ai ragazzi, suoi «nipoti ideali», perché non si perdano mai i diritti e il rispetto per le persone.

L' albero della memoria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sarfatti, Anna - Sarfatti, Michele

L' albero della memoria : la Shoah raccontata ai bambini / Anna Sarfatti e Michele Sarfatti ; illustrazioni di Giulia Orecchia

Milano : A. Mondadori, 2019

Abstract: Samuele Finzi e la sua famiglia vivono a Firenze, dove conducono una vita serena seguendo i precetti della tradizione ebraica. Nel giardino della loro casa c'è un vecchio olivo, nella cui cavità Sami ripone i suoi tesori. Ma con l'entrata in vigore delle leggi antiebraiche la vita dei Finzi cambia per sempre: i genitori devono abbandonare il lavoro, Sami la scuola e gli amici, gli zii emigrano. Le persecuzioni si fanno più intense e scoppia la guerra Dopo l'8 settembre 1943 i Finzi entrano in clandestinità. Il figlio viene nascosto in collina presso i nonni dell'amica Francesca. I genitori vengono arrestati. I tesori di Sami rimangono nell'olivo... Seguendo le vicissitudini di Sami e della sua famiglia, basate su eventi storici realmente accaduti tra il 1938 e la fine della Seconda guerra mondiale, i bambini possono conoscere che cosa accadde agli ebrei in Italia in quel periodo. L'appendice storico-documentaria aiuta a comprendere il significato della Shoah. Età di lettura: da 6 anni.

La stella che non brilla
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Risari, Guia - Marchegiani, Gioia

La stella che non brilla : la Shoah narrata ai bambini / Guia Risari ; illustrazioni di Gioia Marchegiani

Milano : Gribaudo, 2019

Abstract: Una storia delicata e al tempo stesso potente per raccontare ai bambini la tragedia della Shoah attraverso parole di speranza. «Ricordare. Devi solo ricordare perché niente del genere possa mai ripetersi.» Con un’appendice di approfondimento storico e artistico.

Anne Frank
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sánchez Vegara, Maria Isabel - Dorosheva, Sveta

Anne Frank / Maria Isabel Sánchez Vegara ; illustrazioni di Sveta Dorosheva

Milano : Fabbri, 2019

Noi, bambine ad Auschwitz
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bucci, Andra - Bucci, Tatiana

Noi, bambine ad Auschwitz : la nostra storia di sopravvissute alla Shoah / Andra e Tatiana Bucci ; a cura di Umberto Gentiloni Silveri e Marcello Pezzetti in collaborazione con Stefano Palermo

Milano : Mondadori, 2018

I bambini di Moshe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Luzzatto, Sergio

I bambini di Moshe : gli orfani della shoah e la nascita di Israele / Sergio Luzzatto

Torino : Einaudi, 2018

Scolpitelo nel vostro cuore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Segre, Liliana

Scolpitelo nel vostro cuore : [dal binario 21 ad Auschwitz e ritorno : un viaggio nella memoria] / Liliana Segre ; a cura di Daniela Palumbo

Milano : Piemme, 2018

La liberazione dei campi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stone, Dan

La liberazione dei campi : la fine della shoah e le sue eredità / Dan Stone

Torino : Einaudi, 2017

La signora dello zoo di Varsavia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ackerman, Diane

La signora dello zoo di Varsavia / Diane Ackerman ; traduzione di Mara Dompè

Milano : Sperling & Kupfer, 2017

Abstract: Varsavia, 1939. Antonina Żabińska e suo marito, il dottor Jan Żabiński, gestiscono lo storico zoo della città con cura e dedizione. Quando la Polonia viene invasa dai nazisti, però, oltre ai bombardamenti e all'occupazione la coppia è costretta a sottostare anche al nuovo capo zoologo nominato dal Reich, Lutz Heck, che prevede un programma di allevamento selettivo per la struttura. Reagendo allo sgomento, i due coniugi si impegnano prima a salvare gli animali superstiti e poi, quando la violenza nazista si accanisce contro gli ebrei, non esitano a trasformare lo zoo e i suoi sotterranei in un rifugio per i perseguitati. All'odio per chi è diverso e alla follia di voler imporre alla natura un disegno mitomane, Antonina e Jan oppongono l'amore e il rispetto per la vita e per gli esseri umani, a costo di mettere in pericolo la propria famiglia. Grazie a loro, più di trecento ebrei e militanti della Resistenza polacca riusciranno a sfuggire alla furia nazista e a mettersi in salvo. Basandosi sul diario di Antonina e su molte altre fonti storiche, l'autrice ha recuperato dall'oblio una storia vera di coraggio e compassione, che getta una luce di speranza su uno dei periodi più bui per l'umanità.

La scelta di Edith
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Eger, Edith Eva

La scelta di Edith / dr. Edith Eva Eger ; con Esmé Schwall Weigand ; con una prefazione di Philip Zimbardo ; traduzione di Lucia Corradini Caspani

[Milano] : Corbaccio, 2017

Anna Frank
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cavallone, Maria Cecilia

Anna Frank / [testi: Maria Cecilia Cavallone ; illustrazioni: Angel Coronado, Oriol Roca, Cristian Barbeito]

Milano : Hachette Fascicoli, 2017

Ordinaria amministrazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stefanori, Matteo

Ordinaria amministrazione : gli ebrei e la Repubblica sociale italiana / Matteo Stefanori

Bari ; Roma : Laterza, 2017

Abstract: Il 30 novembre 1943, con un'ordinanza di polizia, il governo della Repubblica sociale italiana decise di arrestare e rinchiudere in campo di concentramento tutti gli ebrei che vivevano in Italia. Agenti di polizia e carabinieri, quasi fosse ordinaria amministrazione, eseguirono con prontezza gli ordini ricevuti. Nel giro di poche settimane uomini, donne e bambini furono fermati dalle autorità, privati dei loro beni, condotti prima in campi 'provinciali' e poi trasferiti in una struttura 'nazionale', a Fossoli di Carpi, vicino Modena. A cinque anni dalle leggi razziali del 1938, la persecuzione antiebraica voluta dal fascismo conobbe cosi un ulteriore 'salto di qualità': il nuovo Stato di Mussolini si pose l'obiettivo di relegare in un campo di concentramento tutta la popolazione ebraica, considerata un nemico di guerra. Ben presto questo fitto sistema di campi si trasformò in una trappola che avrebbe portato gli ebrei italiani nel cono d'ombra della Shoah.

Oskar Schindler il Giusto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bortolotti, Nicoletta

Oskar Schindler il Giusto / Nicoletta Bortolotti

San Dorligo della Valle : Einaudi ragazzi, 2017

I 3000 di Auschwitz
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schwartz, Baba

I 3000 di Auschwitz : una storia vera / Baba Schwartz

Roma : Newton Compton, 2017

Abstract: Nel marzo 1944 la Germania invase l'Ungheria. Nel maggio dello stesso anno quasi 300.000 ebrei vennero deportati nei campi di concentramento. Dalla piccola città di Nyírbátor, in Ungheria, vennero caricati sui treni tutti e tremila gli ebrei che vi abitavano. Baba Schwartz era tra loro. In questo libro, Baba Schwartz descrive l'innocenza e la spensieratezza dei primi anni e l'orrore indicibile dei suoi sedici anni quando, nel maggio del 1944 i nazisti deportarono gli ebrei della città ad Auschwitz. L'intera comunità ebraica venne disgregata, frantumata, e famiglie intere caricate su lunghi treni. Suo padre finì per morire nelle camere a gas del campo di concentramento, mentre lei, la madre e le sue due sorelle sopravvissero alle privazioni, alle torture e allo sterminio. Alla fine riuscirono a scampare anche alla marcia della morte e furono liberate dall'avanzata dell'esercito russo.

KL
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wachsmann, Nikolaus

KL : storia dei campi di concentramento nazisti / Nikolaus Wachsmann ; traduzione di Sara Crimi, Francesco Peri e Laura Tasso

Milano : Mondadori, 2017

Norimberga
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rossotto, Riccardo

Norimberga : il processo al nazismo / Riccardo Rossotto

Fidenza : Mattioli 1885, 2017

Bambini in fuga
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Serri, Mirella

Bambini in fuga : i giovanissimi ebrei braccati da nazisti e fondamentalisti islamici e gli eroi italiani che li salvarono / Mirella Serri

Milano : Longanesi, 2017

Abstract: Il nuovo libro di Mirella Serri racconta la storia di un gruppo di giovani ebrei tedeschi in fuga attraverso l'Europa per scappare alle persecuzioni naziste. Sono 75 in tutto, tra i 6 e i 17 anni. Dopo aver attraversato l'intera Slovenia, la salvezza arriva in Italia, A Nonantola, un paese in provincia di Modena. Qui, l'intera popolazione, senza farsi influenzare dalle campagne razziali e dal fascismo, si mobilita per aiutarli offrendo loro protezione per un intero anno. Ma l'8 settembre del 1943 la situazione precipita. Il paese è occupato dai nazisti e quel poco di serenità conquistata entra immediatamente in crisi: i ragazzi devono essere messi in salvo velocemente, essere tenuti nascosti da chi dà loro la caccia. La speranza è quella di riuscire a farli espatriare in Svizzera, verso la salvezza.

La fuga impossibile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dando-Collins, Stephen

La fuga impossibile : la storia vera della più grande evasione da un campo di prigionia tedesco della seconda guerra mondiale / Stephen Dando-Collins

Roma : Newton Compton, 2017

Non c'è una fine
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cywinski, Piotr M. A.

Non c'è una fine : trasmettere la memoria di Auschwitz / Piotr M. A. Cywinski ; traduzione e cura di Carlo Greppi

Torino : Bollati Boringhieri, 2017

Abstract: Auschwitz è un simbolo potente. Ogni anno il luogo nel quale sorgeva il più grande campo di sterminio nazista viene visitato da più di un milione di visitatori, decine di migliaia dei quali provengono dall'Italia. C'è un'intera generazione ormai figlia del profondo significato che quel luogo ha assunto nel nostro tempo, figlia dei viaggi della memoria. Che cosa cercano quei ragazzi ad Auschwitz, che cosa cerchiamo tutti noi? Che storia ci racconta? Piotr Cywinski, direttore del Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau, in questo libro duro e necessario, vibrante e appassionato, si confronta con queste domande e con i dilemmi che si nascondono in uno dei luoghi più terribili della storia dell'umanità. Settant'anni dopo la fine della guerra, Auschwitz ormai parla ai nipoti e ai bisnipoti di chi visse quell'immane tragedia, di chi la vide o non la volle vedere, di chi la mise in atto. Ed è diventata anche un simbolo, il luogo dove si cristallizzano le domande irrisolte che la Shoah porta con sé. La responsabilità della trasmissione del suo messaggio al mondo è enorme e va pensata con cura, perché Auschwitz è molte cose, non una sola, e non appartiene solo a qualcuno, ma all'umanità intera. Non è solo lo sterminio sistematico degli ebrei d'Europa, non è solo l'attuazione di un'aberrante teoria razzista: Auschwitz ormai trascende la sua storia e parla direttamente a noi, ora e qui, proprio nel mondo in cui viviamo, perché in quel luogo, scrive Cywinski, «l'Europa perse sé stessa». Auschwitz è un monito che viene dal passato, e il suo messaggio - il suo urlo lacerante - per quanto complesso e doloroso, è più che mai necessario per pensare al nostro futuro.

Un mondo senza ebrei
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Confino, Alon

Un mondo senza ebrei : l'immaginario nazista dalla persecuzione al genocidio / Alon Confino

Milano : Mondadori, 2017