Trovati 209 documenti.

Mostra parametri
La comunicazione di genere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Capecchi, Saveria

La comunicazione di genere : prospettive teoriche e buone pratiche / Saveria Capecchi

Roma : Carocci, 2018

Io parlo donna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Negrini, Maria Grazia

Io parlo donna : il coraggio delle idee / Maria Grazia Negrini

Lurago d'Erba (CO) : Il ciliegio edizioni, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: 'Le donne vanno sulla luna in bicicletta': questo slogan potrebbe ben rappresentare i contenuti di 'lo parlo donna. Il coraggio delle idee'." Maria Grazia Negrini, femminista bolognese, racconta infatti in questa sua opera i risultati inimmaginabili che le donne sono riuscite a ottenere in alcuni momenti storici. Lo fa riproponendo alcuni suoi articoli e interventi che si sono susseguiti nel corso degli anni, ma anche attraverso una serie di racconti da lei scritti in chiave, naturalmente, tutta femminile.

Gli uomini mi spiegano le cose
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Solnit, Rebecca

Gli uomini mi spiegano le cose : [riflessioni sulla sopraffazione maschile] / Rebecca Solnit ; traduzione di Sabrina Placidi ; immagini di Ana Teresa Fernández

[Milano] : Ponte alle Grazie, 2017

Abstract: Ci sono molti modi per sentirsi superiori, più forti, più bravi, più sapienti e potenti. La sopraffazione non passa solo per la violenza fisica, l’umiliazione, la dipendenza economica, ma anche da meccanismi più semplici, da comportamenti più sottili e socialmente accettati da tutti. La violenza sulle donne comincia anche da una conversazione dove le donne vengono messe a tacere. Cosa non funziona in queste conversazioni? Gli uomini pensano erroneamente di sapere cose che le donne non sanno e, senza farsi domande, iniziano a spiegarle. In questa selezione dei suoi scritti femministi più noti, Rebecca Solnit spiega perché ciò accade e ne sottolinea il lato grottesco. Con la sua prosa elegante e incisiva mette a nudo alcuni degli aspetti più imbarazzanti, crudi e folli della società maschilista, invitando a riflettere tutti coloro che ne hanno il coraggio .

Donne di Roma
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ponzani, Michela - Griner, Massimiliano

Donne di Roma : la lunga strada dell'emancipazione femminile nella città eterna / Michela Ponzani, Massimiliano Griner

Milano : Rizzoli, 2017

Orgoglio e pregiudizi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrario, Tiziana

Orgoglio e pregiudizi / Tiziana Ferrario

Milano : Chiarelettere, 2017

Storia delle storie del femminismo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Arruzza, Cinzia - Cirillo, Lidia

Storia delle storie del femminismo / di Cinzia Arruzza e Lidia Cirillo ; postfazione di Tatiana Montella

Roma : Alegre, 2017

Donne in fuga
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mazzi, Maria Serena

Donne in fuga : vite ribelli nel Medioevo / Maria Serena Mazzi

Bologna : Il mulino, 2017

Mollezza della carne e sottigliezza dell'ingegno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Plastina, Sandra

Mollezza della carne e sottigliezza dell'ingegno : la natura della donna nel Rinascimento europeo / Sandra Plastina

Roma : Carocci, 2017

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
La vita quotidiana delle cortigiane nell'Italia del Rinascimento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Larivaille, Paul

La vita quotidiana delle cortigiane nell'Italia del Rinascimento : Roma e Venezia nei secoli 15. e 16. / Paul Larivaille

Milano : BUR Rizzoli, 2017

La jihad delle donne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Capretti, Luciana

La jihad delle donne : femminismo islamico nel mondo occidentale / Capretti Luciana

Roma : Salerno editrice, c2017

Abstract: E se venisse proprio dal mondo musulmano la spinta a superare le secolari discriminazioni nei confronti delle donne? E di conseguenza il mondo occidentale fosse costretto a rivedere le proprie posizioni critiche nei confronti dell’Islam? Una parte del mondo femminile musulmano in Occidente è protagonista di una sfida ai pregiudizi religiosi e culturali. Donne che guidano la preghiera, imamah, teologhe, storiche, attiviste che combattono la loro personale jihad, la battaglia per il riconoscimento di eguaglianza, giustizia e parità fra uomo e donna, in un mondo in transizione fra tradizione e posizioni progressiste piú in sintonia con la loro vita in Occidente. L’autrice, attraverso una serie di incontri con le protagoniste, e di considerazioni storiche e teologiche, ci accompagna alla scoperta dell’Islam femminista fra America e Europa.

Cara Ijeawele
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Adichie, Chimamanda Ngozi

Cara Ijeawele : quindici consigli per crescere una bambina femminista / Chimamanda Ngozi Adichie ; traduzione di Andrea Sirotti

Torino : Einaudi, 2017

Le donne erediteranno la terra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cazzullo, Aldo

Le donne erediteranno la terra : il nostro sarà il secolo del sorpasso / Aldo Cazzullo

Milano : Mondadori, 2016

Abstract: «Voi donne siete meglio di noi. Non pensiate che gli uomini non lo sappiano; lo sappiamo benissimo, e sono millenni che ci organizziamo per sottomettervi, spesso con il vostro aiuto. Ma quel tempo sta finendo. È finito. Comincia il tempo in cui le donne prenderanno il potere.» Aldo Cazzullo racconta perché il nostro sarà il secolo del sorpasso della donna sull'uomo. I segni sono evidenti: a Berlino e a Londra governano due donne, una donna si affaccia per la prima volta sulla soglia della Casa Bianca. L'Italia resta un Paese maschilista; eppure sono donne la sindaca della capitale, la presidente della Camera, le direttrici delle principali carceri, l'astronauta più nota, la scienziata più importante. Ed è solo l'inizio. Le donne erediteranno la terra perché sono più dotate per affrontare l'epoca grandiosa e terribile che ci è data in sorte. Perché sanno sacrificarsi, guardare lontano, prendersi cura; ed è il momento di prendersi cura della terra e dell'uomo, che non sono immortali. L'autore evoca il genio femminile, attraverso figure del passato e del presente, storie di grandi artiste e di figlie che salvano i padri o ne custodiscono la memoria. Racconta le battaglie che le donne conducono nel mondo e in Italia contro le ingiustizie che ancora le penalizzano, contro il masochismo che ancora le mette l'una contro l'altra o le induce a innamorarsi della persona sbagliata. E ricostruisce i mezzi con cui i maschi hanno imposto la loro egemonia per secoli, quando una femmina per rivendicare la propria libertà doveva diventare come un uomo, o almeno sembrarlo: da Giovanna d'Arco, arsa viva per non aver rinunciato all'abito maschile, alle «soldate» che si travestirono per combattere tutte le guerre. Il racconto di Cazzullo arriva sino all'ultima generazione, le adolescenti nate nel 2000: abituate a essere le migliori a scuola, a leggere romanzi dove il pianeta è salvato da una ragazzina, ad abitare regni fantastici dove non comandano più i principi azzurri, ma le principesse. Anche per questo costruiranno un mondo dove non si farà più caso se il capufficio o il capo dello Stato è una donna.

Breve storia delle donne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fleming, Jacky

Breve storia delle donne / Jacky Fleming

Milano : Corbaccio, 2016

Cosa pensano le ragazze
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De_Gregorio, Concita

Cosa pensano le ragazze / Concita De Gregorio

Torino : Einaudi, 2016

Abstract: Cosa pensano le ragazze di Concita De Gregorio è un progetto nato dal sito di Repubblica dove la giornalista si è impegnata a raccogliere le testimonianze di tante ragazze di oggi, tra i quindici e i cinquant’anni. Sono le ragazze oggi, quelle che lo saranno domani, le piccole, quelle che lo sono state appena ieri, donne ormai. Sono le ragazze sempre, testimoni del tempo che raccontano i loro amori, desideri e dolori. A tutte vengono fatte le stesse domande: dieci sull’amore, la famiglia, gli uomini, il sesso, i soldi, il lavoro, il corpo, il futuro, la felicità. Le domande sono semplici e concrete e le risposte contengono tutta la meraviglia del mondo e la libertà di essere e di esprimersi. Concita De Gregorio e un team di ragazze, anche loro tutte dai diciotto ai cinquant’anni, hanno ascoltato mille donne e con loro si sono sorprese e si sono chieste: delle ragazze cosa sappiamo davvero? E appendendo al muro una frase di Mario Dondero che dice “se l’obiettivo è rivolto verso se stessi non si vede nulla” hanno ascoltato e si sono ascoltate. Non è vero come dicono gli uomini ogni giorno, che il misterioso universo femminile è incomprensibile e indecifrabile. C’è un solo metodo per capire: fare delle domande e addirittura ascoltare le risposte. Concita De Gregorio racconta qui le donne che non hanno bisogno di tempo o di definizione, ma solo di raccontarsi e di dire la loro opinione. Senza censure. Per sapere appunto Cosa pensano le ragazze.

Io sono Malala
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Yousafzai, Malala - McCormick, Patricia

Io sono Malala : come una ragazza ha lottato per l'istruzione e ha cambiato il mondo / Malala Yousafzai ; con Patricia McCormick

Milano : Garzanti, 2016

Il segreto di Leila
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Karimi, Kooshyar

Il segreto di Leila : un medico coraggioso sfida i tabù nell'Iran del fondamentalismo / Kooshyar Karimi

Firenze ; Milano : Giunti, 2016

Il velo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Galeotti, Giulia <1974- >

Il velo : significati di un copricapo femminile / Giulia Galeotti

Bologna : EDB, 2016

La schiava bambina dell'Isis
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Khalaf, Farida - Hoffman, Andrea C.

La schiava bambina dell'Isis / Farida, Andrea C. Hoffmann

[Milano] : Piemme, 2016

Io sono Adila
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Degl'Innocenti, Fulvia - Forlati, Anna

Io sono Adila : storia illustrata di Malala Yousafzai / Fulvia Degl'Innocenti, Anna Forlati

Cagli : Settenove, 2015

Libere di sapere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lirosi, Alessia

Libere di sapere : il diritto delle donne all'istruzione dal Cinquecento al mondo contemporaneo / Alessia Lirosi

Roma : Edizioni di storia e letteratura, 2015

Abstract: La storia del diritto delle donne all’istruzione e il secolare pregiudizio riguardante le capacità razionali del cosiddetto "sesso debole"non sono mai stati finora oggetto di una trattazione sistematica. Partendo dalla questione della formazione femminile nella storia dell’Europa e soprattutto in quella italiana tra XVI e XX secolo, la prospettiva si allarga a tutto il contesto mondiale, prendendo in esame le principali conferenze e i documenti internazionali e regionali sul tema, dalla Dichiarazione universale dei diritti umani del 1948 alla Piattaforma di Pechino del 1995.