Alberto Cafarotti

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Colosseo vendesi - Marcello Sorgi

Nel suo romanzo di fantapolitica «Colosseo vendesi» Marcello Sorgi immagina che il governo ceda a uno sceicco arabo il monumento più famoso del mondo per ripianare il debito pubblico. La storia è ambientata dopo le elezioni, e la clamorosa scelta del governo, che non è più il “governo dei ragazzi” uscito sconfitto alle urne, ma un fantomatico Successore che trasferisce la sede del governo in periferia, viene accolta con soddisfazione da tutti gli italiani, romani compresi. Lo scopo è quello di far diminuire il debito pubblico esploso dopo le leggi fatte dal nuovo governo. Ma questo solo perché siamo in una fiction .. o no?

Ultimi - Antonio Galdo

Scuola, università, lavoro, competitività, giustizia, tecnologia: in qualunque campo le statistiche relegano l'Italia agli ultimi posti, sia a livello europeo che mondiale.
Il giornalista Antonio Galdo scatta una fotografia del nostro Paese. E spiega come, dalla zona retrocessione in cui siamo finiti, possiamo risalire.

Viaggio in Italia - Guido Piovene

“Mentre percorrevo l'Italia, e scrivevo dopo ogni tappa quello che avevo appena visto, la situazione mi cambiava in parte alle spalle. Si risolvevano questioni lasciate in sospeso, e questioni diverse spuntavano al loro posto.” Così scriveva Guido Piovene nel 1957, nel più grande reportage sull'Italia mai realizzato. Era l'Italia del boom economico, che portava le cicatrici della guerra ma cambiava ogni giorno.

Mio padre era fascista - Pierluigi Battista

Il ritrovamento di un vecchio diario e l'età giusta per fare i conti con il passato: questi i presupposti che hanno spinto il giornalista Pierluigi Battista a raccontare il suo travagliato rapporto con il padre fascista, prigioniero a Coltano dopo aver combattuto, ventenne o poco più, dalla parte dei Ragazzi di Salò. Per scoprire che un individuo, e soprattutto un padre, non è mai soltanto la sua identità politica o la sua quotidianità.

Cultura senza capitale. Storia e tradimento di un'idea italiana

Una tendenza conservatrice, che considera il patrimonio artistico come un polveroso e spesso inaccessibile museo, e una logica mercantile, che non vede l'ora di svendere i nostri beni. La gestione dell'arte e della cultura, in Italia, sembra incapace di uscire da questi due poli. L'esperienza di Simone Verde, giovane storico dell'arte diplomato al Louvre, testimonia invece la possibilità di una politica svincolata sia dagli affarismi che dai burocrati: anche se, per realizzarla Verde ha dovuto abbandonare l'Italia e arrivare fino ad Abu Dhabi.

Eccentrici - Geminello Alvi

Essere differenti dagli altri: una paura e insieme un desiderio per qualunque individuo. Ma mentre oggi per distinguere e distinguersi si ricorre spesso a segni esteriori, un tempo la diversità rappresentava un vero e proprio stile di vita. L'economista Geminello Alvi racconta quarantadue personaggi che hanno fatto dell' eccentricità una passione interiore: da Santa Rita a Cary Grant, da Salgari a Buster Keaton, la galleria di Alvi ci insegna che la stravaganza è spesso l'unica arma per trovare sè stessi.

R: Il Tormento e l'Estasi - Irving Stone

Racconto del conflitto tra Michelangelo e Giulio II. Da questo libro è stato tratto il film candidato a cinque premi Oscar e magistralmente interpretato da Charlton Heston, nel ruolo di Michelangelo, e Rex Harrison, in quelli di papa Giulio II.

Azzurro tenebra - Giovanni Arpino

Racconta, sottoforma di romanzo, la sfortunata partecipazione della nazionale italiana ai campionati del mondo di calcio di Germania ovest 1974, citando sotto pseudonimo tutti i protagonisti, e fatti realmente accaduti, che raggiungono il culmine con la prematura eliminazione degli azzurri per mano della Polonia, a cui si aggiunge la rabbia degli emigrati che cercavano nella squadra nazionale un riscatto sociale. L’autore segui i mondiali del 1974 in veste di inviato per il quotidiano “La Stampa”.

Il sangue non sbaglia

Un giallo sorprendente scritto dall'ex capo della Polizia durante la malattia che lo ha portato alla morte.
Un mix di verità e finzione in cui le qualità dell'ispettore protagonista rispecchiano quelle dell'autore.

Il defunto odiava i pettegolezzi - Serena Vitale

La slavista Serena Vitale ricostruisce il mistero della morte di Vladimir Majakovskij e i suoi rapporti con l'amore, che il poeta russo considerava il vero motore di un'esistenza vissuta all'insegna della rivoluzione.
Un viaggio filologico ma anche esistenziale, attraverso il quale Serena Vitale racconta ciò che più intimamente la lega a Majakovskij e alla letteratura russa.

Il giubileo

Alberto Melloni ricostruisce il senso e la storia di una istituzione nata nel Trecento e, analizza le ragioni che hanno spinto papa Francesco ad indire un Giubileo, all'insegna della misericordia ma anche della paura che minaccia la comunità dei fedeli, in coincidenza del cinquantesimo anniversario del Concilio Vaticano II.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate