La giusta quantità di dolore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ceri, Giada

La giusta quantità di dolore

Abstract: Scritto nella forma del reportage narrativo, questo libro racconta il carcere italiano nel presente e ne ipotizza il futuro prossimo. In cinque “quadri” — Non ti salverò, L’ombra verde dell’attesa, Balene in carcere, Dentro l’Uroboro, La giusta quantità di dolore — la voce narrante esplora lo spazio e il tempo della reclusione, entra nelle carceri, dà la parola ai “personaggi” di un mondo a parte, che ha regole precise (scritte e non scritte), ruoli e gerarchie e, infine, un proprio linguaggio. E’ un libro che interroga non soltanto l’universo recluso ma anche la collettività che lo circonda, da un punto di osservazione al confine tra il dentro e il fuori. È un viaggio, a partire da ragioni molto concrete e dati verificati e verificabili, in uno dei molti territori del disagio, individuale e collettivo, i cui confini sono destinati a essere instabili nonostante il contesto sia sostanzialmente incapace e restio a emanciparsi.


Titolo e contributi: La giusta quantità di dolore / Giada Ceri ; prefazione di Luigi Manconi

Pubblicazione: Roma : Exòrma, 2018

Descrizione fisica: 151 p. ; 19 cm

ISBN: 9788898848881

Data:2018

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore) (Editore)

Soggetti:

Classi: 365.945 (21) 854.92 (0)

Luoghi: Roma

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2018

Sono presenti 1 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
MONTE COMPATRI ADULT 365.945 CER MT-8617 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.