L'Arminuta
0 1 0
Libri Moderni

Di_Pietrantonio, Donatella

L'Arminuta

Abstract: Ci sono romanzi che toccano corde cosí profonde, originarie, che sembrano chiamarci per nome. È quello che accade con L'Arminuta fin dalla prima pagina, quando la protagonista, con una valigia in mano e una sacca di scarpe nell'altra, suona a una porta sconosciuta. Ad aprirle, sua sorella Adriana, gli occhi stropicciati, le trecce sfatte: non si sono mai viste prima. Inizia cosí questa storia dirompente e ammaliatrice: con una ragazzina che da un giorno all'altro perde tutto - una casa confortevole, le amiche piú care, l'affetto incondizionato dei genitori. O meglio, di quelli che credeva i suoi genitori. Per «l'Arminuta» (la ritornata), come la chiamano i compagni, comincia una nuova e diversissima vita. La casa è piccola, buia, ci sono fratelli dappertutto e poco cibo sul tavolo.


Titolo e contributi: L'Arminuta / Donatella Di Pietrantonio

Pubblicazione: Torino : Einaudi, 2017

Descrizione fisica: 163 p. ; 23 cm

ISBN: 9788806232108

Data:2017

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore) (Editore)

Classi: 853.92 NARRATIVA ITALIANA, 2000- (21)

Luoghi: Torino

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2017

Sono presenti 9 copie, di cui 9 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
GROTTAFERRATA ADULT 853.92 DIP GF-34820 In prestito 14/07/2018
COLLEFERRO ADULT 853.92 DIP CO-38909 In prestito 07/07/2018
CECCHINA - Albano Laziale ADULT 853.92 DIP AC-21494 In prestito
FRASCATI ADULT 853.92 DIP FR-29494 In prestito
MONTE PORZIO CATONE ADULT 853.92 DIP MC-15565 In prestito
MARINO ADULT 853.92 DIP MA-32789 In prestito 19/07/2018
CIAMPINO ADULT 853.92 DIP CP-33220 In prestito 30/06/2018
FRASCATI ADULT 853.92 DIP FR-29649 In prestito
ALBANO ADULT 853.92 DIP AA-23321 In prestito
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

La Di Pietrantonio ha scritto un bel romanzo, in cui un italiano poetico si mescola ad espressioni dialettali che rievocano un’Italia remota. Un dialetto in cui il verbo donare esiste nella sola forma raccontata nel romanzo del “donare i bambini”, così come non esiste il verbo tornare che diventa un “ri-venire”.
Più che un romanzo sulla maternità mi è sembrato un romanzo sull’esser figli, sulla ricerca di quel luogo sicuro che dovrebbe essere l’appartenenza, sapere chi poter abbracciare quando ci si sente smarriti. L’Arminuta non sa dove rifugiarsi. Porta in sé due mondi diversi e due forme d’amore contrastanti: l’affetto della prima madre, racchiuso in una coscia di pollo e un uovo sbattuto con la marsala, e l’accudimento dell’altra madre, che si manifesta in un corso di nuoto, un cappotto nuovo, le lezioni di danza. Due modi d’amare inconciliabili che fanno rimpiangere le “mamme normali, quelle che avevano partorito i figli e li avevano tenuti con sé”. Due modi d’agire di cui comprenderemo le motivazioni solo alla fine del romanzo, quando anche l’Arminuta potrà rappacificarsi col suo destino di bambina donata e restituita.
Una lettura piacevole.

Ne parlo anche qui: https://librinvaligia.blogspot.it/2018/05/larminuta-donatella-di-pietrantonio.html

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.