Community » Forum » Recensioni

Orzowei. Ediz. integrale
4 1 0
Manzi, Alberto

Orzowei. Ediz. integrale

BUR, 31/05/2011

Abstract: NEL SUO ANGOLO D'AFRICA, ISA È UN DIVERSO, UN EMARGINATO, PERCHÉ HA LA PELLE BIANCA. LO CHIAMANO ORZOWEI, "IL TROVATO". HA UN DURO COMPITO DAVANTI A SÉ: FARSI ACCETTARE DAGLI ALTRI E CONQUISTARSI UN POSTO NEL MONDO.

50 Visite, 1 Messaggi

Si tratta probabilmente del libro più famoso del maestro Alberto Manzi, il quale parte da una semplice domanda; cosa accadrebbe se un bianco si trovasse a vivere in una tribù di neri africani? Da questo ribaltamento di ruoli (qui è un bianco che viene discriminato per il colore della sua pelle) nasce la storia di Isa, un trovatello ("orzowei" nella lingua Bantu) che lotta fin da piccolo per farsi riconoscere come un membro della comunità. Non riesce a farsi accettare neanche quando supera la Grande Prova di resistenza nella giungla conquistando il titolo di ring-kop (guerriero). Isa è alla ricerca continua di una famiglia e un'identità, passando prima dal villaggio degli Swazi, a quello dei Busheman e infine a quello dei boeri olandesi, trovando molte persone che lo disprezzano ma anche tre uomini (Amunài degli Swazi, Pao dei Busheman, e Paul dei Boeri) che considera a tutti gli effetti come dei padri. La lotta per la sopravvivenza e la guerra fra le tribù e i bianchi non vengono affatto addolcite da Manzi, che le presenta in tutta la loro crudezza e violenza.

  • «
  • 1
  • »

809 Messaggi in 758 Discussioni di 74 utenti

Attualmente online: Ci sono 1 utenti online