Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Missing. New York - Don Winslow

Non sempre questo autore mi piace ma questa storia è bella e serrata ed ho letto il libro in pochissimo tempo, perché riesce a coinvolgere ed è anche divertente. Il soggetto è drammatico - bambini scomparsi - ma il finale è lieto, l'eroe modesto ma dal grande animo e la descrizione dei luoghi più classici dell' america on the road, descritti alla perfezione.

[archivio elettronico] Requiem for a Dream - regia di Darren Aronofsky

Film stupendo, bellissima trama e ben fatto in tutto e per tutto. Non vedetelo a cuor leggero, sappiate che resterete con l'angoscia per giorni. Io l'ho visto conoscendo il tema ma non aspettandomi assolutamente un film così pesante emotivamente. Ti distrugge. Ma ti fa entrare totalmente nella vita dei protagonisti, poveri individui che finiscono per prendere una rotta sbagliata: quella della droga. Il film mostra perfettamente come si finisce in un tunnel senza uscita, o che ce l'ha solo in rari casi.

P.S. I love you - Cecelia Ahern

Questo libro mi ha fatto emozionare, dall'inizio alla fine. Conoscevo già il film e sono entrambi stupendi. La storia è toccante, e ti fa riflettere sulla situazione della protagonista. Come reagirebbe ognuno di noi, ad un evento così traumatico? il finale è migliore nel film, ma in conclusione giudizio positivo.

Dire mai e altri racconti - David Foster Wallace

Un libro di racconti che evidenzia la vena caustica graffiante e originale dell autore. Con insieme una nota poetica e malinconica che mi aspettavo di trovare. Dissacrante e ironico ma anche riflessivo e triste: in una parola, contemporaneo.

R: Il tennis come esperienza religiosa - David Foster Wallace

Ho cominciato con questo libro l'approccio a dfw, uno dei più brevi per via via arrivare a infinite jets che deve essere una vera impresa. Ho scoperto intanto una prosa scorrevole e appassionata che mi è piaciuta, lontana da farraginosita, capace di trasmettere concetti ed emozioni in modo simpatico e diretto. Pertanto e" stato per me un invito a conoscere meglio l'autore.

Oro bianco

Il business mondiale della cocaina, dalla Colombia alla Calabria, raccontato da Nicola Gratteri, magistrato in prima linea contro la 'ndrangheta, e Antonio Nicastro, esperto di organizzazioni criminali. Un reportage toccante, duro.

Le vedove del giovedì - Claudia Pineiro

Un vero giallo, all' inizio, perché i cadaveri compaiono subito. Tutt'altro che un giallo, nel prosieguo, dove una certa realtà ( quella dei benestanti argentini alle prese con la crisi economica travolgente) viene sviscerata ma oserei dire con grazia, nello stile, e con arguzia, nel modo di procedere della narrazione. Infatti la stessa circostanza viene narrata di volta in volta da diversi protagonisti il che lascia spazio alla leggerezza ( molti pettegolezzi), all'approfondimento psicologico ed alla riflessione morale e sociale. Pertanto un romanzo che pur se non è "giallo" è brillante!

Cronache del rum - Hunter S. Thompson

Altro libro, altro mondo. Questo è strambo, insensato, divertente. I personaggi sono intelligenti (giornalisti), intraprendenti, ma nello stesso tempo, spacciati, spacconi e sbevazzano tutto il tempo. Il lavoro è incerto, come il loro scopo nella vita. La Porto Rico descritta è bella e brutta allo stesso tempo. Un libro della beat generation che socchiudendo gli occhi potrebbe anche essere un film di fantascienza: il mondo descritto è intrigante, distopico, altamente pericoloso, ma (grandezza del libro) mai drammatico, sempre scanzonato: il lettore sa che i nostri balordi eroi troveranno una via di uscita. Per il resto la provvisorietà è il fulcro della vita.

Memorie di Adriano - Marguerite Yourcenar

Mai letto un libro così. Mi incuriosiva, ma ero pronta alla noia totale.Chi parla? Adriano imperatore romano, o l'autrice attraverso il personaggio ci espone la sua visione della vita? In ogni caso ci si innamora di quest'uomo apprezzandone pregi e difetti e riconoscendo in lui la grandezza della sua modernità, soprattutto. Si apprezza poi la lettura e il taglio narrativo dell'autrice che ci apre le porte di un mondo passato (ma immanente) più di qualsiasi testo storico che abbiamo dovuto studiare, ci appassiona e ci rivela la grande importanza che ha capire tutto quanto è stato precedentemente alla nostra epoca, soprattutto forse, per capire meglio noi stessi.

Come amare ed essere amati - Raffaele Morelli

Spontaneità, naturalezza, amore di se. Condivido sempre le linee di pensiero di questo autore. Questa unica volta però sento che le parole restano un po' vuote. Perché? perché in amore è tutto imponderabile e suscita i nostri aspetti meno governabili. Per cui se per altri tipi di malessere personale gli esperimenti di Morelli (se si sia convinti di voler "guarire") possono essere di facile accesso, quando si parla della paura di non trovare l'amore o non piacere o perdere i legami faticosamente costruiti, trovo che l'individuo parte da una posizione di più profonda debolezza, dove a volta la mera volontà di stare meglio non basta.

Crescerli senza educarli - Raffaele Morelli

Considerando che la cosa più importante che può possedere una persona è, oltre alla salute, la libertà e che i figli sono sempre prima di tutto delle persone (a se stanti e non mere propagazioni del nostri io - o ego-), mi sembra naturale condividere il punto di vista del dott. Morelli. Anche se con i figli è sempre tutto una grande incognita....delle volte mi auguro più di essere un genitore fortunato che un bravo genitore.

Il tuttomio - Andrea Camilleri

Non aspettatevi il solito Camilleri. Qui lo scrittore siciliano racconta di una coppia dalla sessualità molto particolare. Non vi anticipo niente per non rovinarvi la sorpresa. Sappiate solo che è ispirato alla storia vera dei marchesi Casati Stampa. Tra giallo ed eros.

REGISTRAZIONE

SALVE IERI HO FATTO LA CARD BIBLIO+ PAGANDO 10 EURO, OGGI SONO ENTRATA NEL PORTALE PER PRENOTARE ALCUNI LIBRI PERò MI DICE DIRITTI SCADUTI CHE SIGNIFICA?