Per visualizzare solo le opere letterarie del Fondo Armando Gnisci:

Fondo Armando Gnisci - solo opere letterarie

 

 

Includi: tutti i seguenti filtri
× Luoghi Nardò

Trovati 13 documenti.

Allunaggio di un immigrato innamorato
0 0 0

Butcovan, Mihai Mircea

Allunaggio di un immigrato innamorato : romanzo / Mihai Mircea Butcovan

Nardò : Besa, c2006

Lune nuove ; 121

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Al giovane rumeno Mihai, emigrato dal paese del conte Dracula e del regime di Ceausescu, non poteva capitare niente di più arduo che vivere a Milano e innamorarsi della bella Daisy, una giovane leghista militante, figlia devota di una ricca famiglia brianzola. La love story finisce male. Deluso dalla comica e disperata esperienza sentimentale nella quale ha investito gran parte dei propri sogni, Mihai, dopo avere ricevuto da Daisy una rocambolesca missiva infarcita di velenose recriminazioni, le risponde con un racconto in forma di diario. "Allunaggio di un immigrato innamorato" è la stralunata avventura d'amore di un migrante ironico e consapevole di sé e della realtà storica e sociale del proprio paese.

Evviva il canto del gallo nel villaggio comunista
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hajdari, Gëzim

Evviva il canto del gallo nel villaggio comunista : slogan dell'Albania di Enver Hoxha / Gëzim Hajdari

Nardò : Besa, [2013]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Questi slogan agghiaccianti, proposti per la prima volta al lettore occidentale, appartengono al regime stalinista di Enver Hoxha, una delle dittature comuniste più spietate del XX secolo. Accanto alle persecuzioni, alle condanne, alle prigionie, alle torture, ai lager, alle fucilazioni, alle impiccagioni, ai lavori forzati, gli slogan enveristi hanno esercitato, per mezzo secolo, un terrore psicologico impressionante sulla mente dei cittadini albanesi, un vero e proprio lavaggio del cervello, tale da condurre alla pazzia uomini e donne, giovani e anziani. Gli slogan enveristi inneggiavano al Partito, alla dittatura del proletariato e al dittatore Enver Hoxha, al fine di inculcare nelle masse la coscienza rivoluzionaria e il fervore ideologico, come nella Cina maoista. Ma lo scopo principale di questa allucinazione collettiva era quello di poter diffondere le massime e le direttive del tiranno e quello di tenere viva la famigerata lotta di classe, che causò decine di migliaia di morti nel Paese delle aquile, sia tra i civili che tra i detenuti nelle prigioni o nei campi di internamento sparsi in tutta l'Albania.

Poesia dal Kossovo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Poesia dal Kossovo / a cura di Daniele Giancane

Nardò : Besa, [199-?]

Lune nuove ; 49

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Poesie scelte (1990-2007)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hajdari, Gëzim

Poesie scelte (1990-2007) / Gezim Hajdari

Nardò : Controluce, 2008

Passage ; 10

Fa parte di: Passage

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
I canti dei Nizam
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hajdari, Gëzim

I canti dei Nizam = Kenget e nizameve / Gezim Hajdari ; traduzione dall'albanese di Gezim Hajdari

Nardò : Besa, [2012]

Nuove lune ; 84

Fa parte di: Nuove lune

Abstract: La lirica popolare albanese - appartenente a una cultura prealfabetica - è riuscita a conservare fino a oggi i valori etici e morali del passato, tramandandoli da una generazione all'altra attraverso bardi e rapsodi. Essi rispecchiano l'anima, lo spinto e gli ideali del popolo albanese, dentro e fuori dai suoi territori geografici. Sono stati proprio i canti popolari che hanno mantenuto viva la memoria collettiva delta nazione nei momenti bui e tragici della storia, arricchendo così la tradizione culturale e l'identità stessa degli shqiptar. Per la prima volta si propone al lettore italiano il ciclo dei canti lirici popolari dei nizàm (così venivano chiamati in turco i soldati albanesi che combattevano per conto della Sublime Porta di Istanbul), parte del patrimonio culturale del paese delle aquile e finora sconosciuti al di fuori dei confini nazionali. Sono di una bellezza rara e unica. Vengono cantati dagli uomini nelle cerimonie e nei matrimoni e tramandati di padre in figlio.

  L' uomo alla finestra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Belozorovitch, Anna

L' uomo alla finestra : romanzo poetico / Anna Belozorovitch

Nardo : Besa, ©2007

Abstract: Il narrare poetico della giovane poetessa di origini russe racconta l'incessante desiderio di un'anima di ricucire una vita lacerata dai ricordi, da non detti, dalle occasioni mancate. Un canto, quello dell'Uomo alla finestra, in bilico tra inferno e le nuvole. Anna Belozorovitch è nata a Mosca nel 1983, ma è vissuta tra Portogallo e Italia, dove si è stabilita nel 2004. Per Besa ha pubblicato la raccolta di poesie Anima bambina (2005).

Anima bambina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Belozorovitch, Anna

Anima bambina : poesie / Anna Belozorovitch

Nardo : Besa, c2005

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Peligorga
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hajdari, Gëzim

Peligorga / Gezim Hajdari

Nardò : Besa, ©2007

Abstract: Il canto si sdipana da un passato precedente al poeta stesso, diviene un interrotto raccontare che intreccia luoghi e personaggi, eventi storici e familiari in un sofferto oscillare tra il sé e il mondo, l'individualità e la natura, l'uomo e la storia. Emblematicamente per questo viaggio la peligòrga, umile uccello di Darsìa, si fa gitana, nomade, errante, solitària, sopravvissuta e desiderosa di recuperare ciò che rischia di andare irrimediabilmente perduto. Il vissuto risale in superficie, si ricompone in un diario che restituisce senso all'esistenza del disperso, del naufrago la cui anima rimane pericolosamente in bilico tra orrore e salvezza, pazzia e parola.Ricorrono in Peligòrga gitana le immagini care al poeta, il gelo, la pioggia, il paesaggio aspro e desertico del paese natale, ma, a differenza delle precedenti raccolte, essi ora sono spazi naturali popolati da volti che riaffiorano con inisistenza alla memoria, personaggi segnati da destini feroci, profezie, incubi e perenni dannazioni. Sono le voci fantasmatiche del passato che perseguitano il poeta, lo sottopongono alla estenuante condanna del ricordo. Solo il canto può liberare dall'incubo, dallo strazio di ciò che è rimasto inespresso, soffocato, seppellito eppur insistentemente riaffiorante.

Il legame
0 0 0

Ariny, Fabio Omar <1974- >

Il legame : romanzo / F. O. el Ariny

Nardò : Besa, [2007]

Lune nuove ; 138

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "A settemila metri di quota, il cielo sopra Milano era terso e incredibilmente blu; molto diverso dalla mattinata nebbiosa che si apprestava a vivere la città. Il Cessna 525A della presidenza egiziana completò la virata, allontanandosi definitivamente dall'aeroporto internazionale di Linate. Il console abbassò lo schienale della poltrona, cercando una posizione comoda per dormire. Aveva passato la notte in bianco, pensando ai pericoli che quel viaggio comportava. Per fortuna era andato tutto liscio: i controlli al bagaglio diplomatico erano stati blandi come al solito e nessuno si era accorto del contenuto. Ora i suoi ospiti erano seduti al sicuro, nel salottino posteriore dell'aereo, in attesa di arrivare a casa. Si voltò un attimo a guardarli e vide che si erano entrambi addormentati. Forse quello era il primo momento in cui riuscivano a essere sereni, dopo tante angosce e timori per la propria incolumità. La vista dell'uomo e della donna lo tranquillizzarono ulteriormente e lui riuscì, finalmente, ad abbandonarsi al sonno". Esiste un collegamento, nascosto, occultato tra l'attentato alle Torri Gemelle e l'incidente avvenuto a Linate poche settimane dopo?

L' amore scritto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Monteiro Martins, Julio

L' amore scritto : frammenti di narrativa e brevi racconti sulle piu svariate forme in cui si presenta l'amore / Julio Monteiro Martins

Nardò : Besa, [2007]

Lune nuove ; 141

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il grande Julio Monteiro Martins si cimenta con l'eros e scrive un libro dal titolo L'amore scritto, opera indispensabile per il lettore che l'amore vuole assaporarlo. E come suggerisce il sottotitolo Frammenti di narrativa e brevi racconti sulle più svariate forme in cui si presenta l'amore, viene esposto un prisma così ricco di situazioni da scandagliare non solo l'eros, ma anche lati talvolta grotteschi di singolari storie sentimentali e delle più svariate vicende umane, oltre a tutto quello che ruota attorno al regno di Cupido: l'abilità delle donne nel farsi, desiderare, il sesso, con le sue gioie e i suoi dolori, le emozioni in assoluto. L'opera è suddivisa in tre sezioni dal titolo Oro, Incenso e Mirra a simboleggiare un cammino fantastico e un dono meraviglioso, come l'amore, portato in viaggio tra le pagine di questa raccolta.

Madrelingua
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Monteiro Martins, Julio

Madrelingua : romanzo / Julio Monteiro Martins

Nardò : Besa, c2005

Lune nuove ; 104

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Un romanzo che parla della stesura di un libro non portato a termine, apparentemente senza motivazioni precise, un lavoro che forse h un'autobiografia, forse un esuberante mosaico del nostro tempo, di cui rimangono poche paginette, che il narratore - un personaggio anche lui -, come un moderno pittore, decide di pubblicare cosl come sono.

Racconti italiani
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Monteiro Martins, Julio

Racconti italiani / Julio Monteiro Martins

Nardò : Besa, c2000

Lune nuove ; 59

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Boldrini ricostruisce puntualmente la biografia calcistica del primo grande giocatore giapponese in Italia. Dall'esordio nel campionato nipponico fino al successo che lo porterà alla ribalta internazionale con il debutto nella Nazionale del suo Paese. Dalla cronistoria della lunga estate 1998, con i retroscena e le lunghe trattative che valsero al Perugia di Gaucci l'acquisto di Nakata, ai diciotto mesi nella squadra umbra che videro la nascita di un fenomeno che va ben oltre il calcio. Dal trasferimento alla Roma di Capello, ai problemi tecnici e psicologici dell'inserimento nella squadra giallorossa e della definizione del suo nuovo ruolo. Anche attraverso le testimonianze e i giudizi di allenatori e grandi calciatori italiani (tra cui un'intervista a Roberto Baggio), si profila il ritratto di un campione non banale, con un'etica professionale tutta da scoprire, diventato oggetto di tentativi d'imitazione da parte di molti suoi connazionali che hanno inseguito, con esiti diversi, il sogno del successo nel mondo del calcio italiano. Stefano Boldrini, nato a Roma nel 1959, è giornalista. Nel 1999 ha pubblicato per Limina Professione gol – La straordinaria vita di Gigi Riva e il volume, con apparato fotografico, In nome della Roma – Vocabolario illustrato della lingua giallorossa.

Tisaura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pellegrini, Claudio Nerèo

Tisaura : romanzo / Claudio Nerèo Pellegrini

Nardò (LE) : Besa, [2011?]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0