Trovati 63404 documenti.

Mostra parametri
Una e indivisibile
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Napolitano, Giorgio

Una e indivisibile

Rizzoli, 20111123

Abstract: Le celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia hanno visto una partecipazione popolare al di là di ogni aspettativa: iniziative promosse da istituzioni, scuole, piccoli e grandi comuni, associazioni locali, un'esplosione mai vista di bandiere tricolori. Si è così mostrata la profondità delle radici del nostro stare insieme come nazione, come Italia unita. Le parole scolpite nella Costituzione per definire la Repubblica – "una e indivisibile" – hanno trovato un riscontro autentico in milioni di italiani. Secondo la Carta costituzionale, il Presidente della Repubblica "rappresenta l'unità nazionale". Giorgio Napolitano ha colto ogni occasione – nella difficile fase attraversata dal nostro Paese e dall'Europa intera – per dare risalto alle ragioni di dignità e di orgoglio nazionale che ci offre la storia del movimento di unificazione. Questo libro, nei diversi testi che lo compongono, tocca gli aspetti salienti di quel processo: la sapiente architettura ideata da Cavour, lo slancio eroico suscitato da Garibaldi, la partecipazione attiva della società meridionale alla costruzione dell'Italia unita, i profondi legami del movimento per l'unità nazionale con le esperienze europee, l'azione unificante della lingua e della cultura. Napolitano non nasconde le zone d'ombra e le promesse non mantenute, in particolare lo squilibrio tra Nord e Sud e l'attuazione lenta e parziale di quell'autonomismo, fino al federalismo, ben presente nelle visioni risorgimentali e infine nel dettato della Costituzione repubblicana. Ma proprio la consapevolezza delle durissime prove che l'Italia è stata costretta a superare per diventare un grande, moderno Paese europeo deve darci quella fiducia indispensabile per superare le ardue sfide che ci attendono.

Una vita di corsa. Sogni, pensieri e sfide di un runner qualunque
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Tamburrano, Ermanno

Una vita di corsa. Sogni, pensieri e sfide di un runner qualunque

Amico Libro, 01/07/2018

Abstract: OTTAVA EDIZIONE DIGITALEL'ebook best seller su AmazonErmanno Tamburrano per il suo primo romanzo propone questa sfida: trascinare il lettore nel mondo di Marco, il protagonista, e renderlo spettatore curioso della sua crescita. Non solo; in questo libro i vari elementi tipici di quel filone, del romanzo di formazione a cui appartiene anche "Una vita di corsa", si mescolano con l'attualità. Marco, infatti, cresce tra le pagine; matura, cambia ed evolve. Si scontra, a un certo punto, contro l'assurda fame della competizione sleale, della menzogna, conoscendo e vivendo – in prima persona - l'atrocità del dolore.La sua storia comincia tra le strade di una piccola città della provincia pugliese e di quella terra si avverte la spontaneità, l'ingenuità. È qui che il ragazzo muove i suoi primi passi verso quella che diventerà la sua passione, la corsa. Qui incontra Martina e Francesco. Qui lascerà sua madre Carla, Roberto, il suo mentore e il passato. Da qui partirà verso il suo futuro. Il racconto si muove lungo la linea adriatica: oltre trecento chilometri per giungere ad Ancona, città universitaria, il luogo del riscatto, del cambiamento.

Natale con il capo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Castello, Melissa

Natale con il capo

Elister Edizioni, 16/04/2018

Abstract: Donna è l'assistente personale di uno degli avvocati più in gamba della City, Jason Walsh.Si conoscono da otto anni e la loro intesa e fiducia reciproca sono alla base del loro fantastico rapporto di lavoro… O almeno finché non arriva il Natale.Quest'anno Jason decide di passare le vacanze, organizzate da Donna, in un resort di lusso a Cervinia con la sua ultima conquista, Miss Chihuahua, ma (a causa dello zampino di Donna) la sua relazione amorosa si complica e Jason decide di regalare quel soggiorno alla sua segretaria.Peccato che Miss Chihuahua non abbia nessuna intenzione di perdersi quel viaggio, così obbligherà Jason a partire ugualmente senza immaginare che al resort non saranno soli!

Il giorno in cui ti ho incontrato
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Poupilou, Josephine

Il giorno in cui ti ho incontrato

Elister Edizioni, 20/04/2018

Abstract: Lucille aveva solo diciannove anni quando sua madre l'ha cacciata di casa.Rimasta sola, Lucille era andata a vivere nell'immensa tenuta che aveva ereditato da sua nonna.Sono passati otto anni da allora e all'improvviso la sua sorellastra, Nicole, che non ha mai potuto sopportare, la chiama chiedendole di trascorrere il Natale insieme e mettere una pietra sul passato.Lucille accetta e quando andrà alla cena della vigilia, incontrerà il futuro marito di Nicole, Xavier Blanc.Con stupore scopre di averlo già conosciuto cinque anni prima. Quel passato in comune creerà subito una certa sintonia tra i due giovani, ma Nicole non ha nessuna intenzione di accettare un'intrusione di Lucille nella propria vita.Ma allora perchè l'ha invitata alla festa? Nicole ha davvero voglia di ricominciare oppure ha riavvicinato Lucille con un secondo fine?

Ti sposo ma non ti conosco
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Poupilou, Josephine - Stevens, Derek

Ti sposo ma non ti conosco

Elister Edizioni, 23/04/2018

Abstract: Cosa può essere accaduto a due perfetti estranei per ritrovarsi ammanettati al letto di un albergo a duemila miglia da casa?Lui non lo sa. Non sa nemmeno chi è.Lei non lo sa. Sa solo che non dovrebbe essere lì, vestita da sposa in una suite da luna di miele. Perché si trova lì? E come ci è finita in quell'abito bianco?Tutto sembra non avere senso e quando le cose sembrano andare meglio, ecco che compaiono documenti falsi per entrambi, una Colt semiautomatica, un test di gravidanza positivo e due loschi individui determinati a trovarli a qualunque costo!Non c'è tempo per pensare o per ricordare, ma solo per fuggire e riuscire a capire che diavolo è successo il giorno prima, di cui entrambi non ricordano nulla.Una fuga senza esclusioni di colpi, dove ogni certezza crolla miseramente, ogni ricordo viene stravolto da ciò che scopriranno e le carte del destino si rimescolano ogni volta.Un viaggio che porterà i due protagonisti a percorrere l'intera America fino al definitivo colpo di scena."Ti sposo ma non ti conosco" è un romanzo ricco di suspense, mistero e azione con una vena comica e romantica.COSA DICONO I LETTORI:"La prima parola che mi viene in mente dopo la lettura di questo libro è: originalissimo!" (E-writer)"Mi ha tenuto sulla corda per tutto il tempo" (Cliente Amazon)"Molto appassionante e davvero coinvolgente, l'autore mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine." (Valentina)"Mi ha elettrizzato dall'inizio alla fine. Consigliato!!" (SognareLeggendo)Note: Questo romanzo è stato precedentemente pubblicato con il titolo "Raize Hotel. Amnesia a cinque stelle". 

Una relazione proibita
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Castello, Melissa

Una relazione proibita

Elister Edizioni, 30/04/2018

Abstract: Lei è diventata la sua ossessione dal primo giorno in cui l'ha vista.Lui è diventato la sua tentazione proibita dalla prima volta che l'ha baciata.Melody è una ragazza di ventitré anni, si è appena laureata con il massimo dei voti e sogna di diventare una professoressa di liceo.Tuttavia è osteggiata dai suoi stessi genitori che la vedono troppo fragile, minuta e con un viso così angelico da somigliare più a una bambolina che a un mastino capace di ottenere rispetto da studenti che hanno pochi anni in meno di lei.Dopo continue liti con il padre, alla fine Melody ottiene un incarico come insegnante in un liceo ben diverso da quelle scuole prestigiose e rispettabili a cui è abituata.La situazione che le si parerà davanti sarà difficile da affrontare e l'unico appoggio che sembrava aver trovato in un collega, Shane Mallory, alla fine si rivelerà un grande errore perché quel giovane non è altri che uno dei peggiori studenti della scuola.Imbarazzata da quell'equivoco, si ritroverà travolta dall'interesse del ragazzo, che nutre da subito per lei una vera e propria ossessione, tanto da spingerlo a comportamenti compromettenti per Melody e a mandare all'aria tutte le buone intenzioni della giovane.Tra baci rubati, inconfessabili dichiarazioni d'amore e incontri segreti notturni, riuscirà Melody a mettere una barriera tra loro? Oppure riuscirà Shane a far diventare sua Melody?Contenuto extra: il primo capitolo del romanzo "Il bacio dell'angelo perduto" di Melissa Castello. 

Il lato oscuro dell'addio
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Connelly, Michael

Il lato oscuro dell'addio

Piemme, 16/01/2018

Abstract: "Harry Bosch è uno degli ultimi eroi romantici." The New York Times Harry Bosch ha sempre avuto un rapporto di odio/amore con il dipartimento di polizia di Los Angeles, ma ora quel rapporto è finito. Harry è in pensione. Quello che non è finito, invece, è il suo rapporto con le indagini, la "missione", come l'ha sempre definita, la scoperta della verità. E quindi decide di collaborare con la polizia di San Fernando, un territorio autonomo all'interno della città di Los Angeles, e di inventarsi un nuovo ruolo, quello di investigatore privato. Ma anche questa volta non c'è niente di convenzionale nel modo in cui sceglie di svolgere il suo lavoro. Harry non ha un ufficio, non si fa pubblicità ed è molto selettivo nei confronti dei suoi clienti. Ma quando Whitney Vance, un uomo ricchissimo e molto solo, vicino allo scadere dei suoi giorni, vuole scoprire se davvero non esistono eredi a cui lasciare la sua fortuna, Bosch accetta di aiutarlo. Anche perché forse questi eredi esistono davvero: quando era giovane Whitney si era innamorato perdutamente di una ragazza messicana, che poi era stato costretto a lasciare dalla sua famiglia. Ma lei aveva un segreto… Ha così inizio una ricerca mozzafiato. In gioco c'è una sterminata fortuna, e Bosch capisce subito che la sua missione può essere rischiosa per lui, ma soprattutto per la persona che sta cercando. Tutto questo sullo sfondo di una città con cui Bosch ha un rapporto sentimentale e radici profonde, di cui anche questa volta ci descrive i panorami indimenticabili, dalla piccola San Fernando segnata dalla cultura ispanica, ai grandi grattacieli del mondo del business, alla villa di Vance, ricordo grandioso di un mondo passato. Una vicenda suggestiva e incalzante da uno dei più grandi narratori di oggi.

Insegnare e apprendere storia e geografia con le indicazioni nazionali
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Brioni, Germana - Coltri, Luciana - Rabitti, Maria Teresa

Insegnare e apprendere storia e geografia con le indicazioni nazionali

Giunti Scuola, 19/02/2018

Abstract: Le Indicazioni Nazionali invitano gli insegnanti della scuola primaria a costruire le basi per una grammatica degli apprendimenti disciplinari della Storia e della Geografia. Per la Storia le proposte di questo ebook portano in primo piano, nelle prime due classi, le operazioni cognitive – in primo luogo quelle temporali - che i bambini mettono in atto per costruire sia la conoscenza della realtà vissuta che le abilità necessarie per affrontare i testi storici. Nelle classi 3, 4, 5 si propongono riflessioni teoriche sulla metodologia dei quadri di civiltà e della ricerca storico-didattica con l'uso delle fonti patrimoniali presenti sul territorio. Le proposte della Geografia rispondono all'esigenza espressa nelle Indicazioni di una "apertura al mondo attuale necessaria anche per sviluppare competenze relative alla cittadinanza attiva, come la consapevolezza di far parte di una comunità territoriale organizzata". Condizione, questa, necessaria a promuovere le competenze relative alla conoscenza, alla gestione del territorio e alla tutela dell'ambiente, requisiti essenziali per affrontare, già nella scuola primaria, la conoscenza del mondo di oggi.

La treccia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Colombani, Laetitia

La treccia

Casa Editrice Nord, 03/05/2018

Abstract: Tre donne. Tre continenti. Tre destini intrecciati."Una storia di coraggio, di audacia, e di vita che riprende vita. Altamente balsamico"Luciana Littizzetto"Smita, Giulia e Sarah costituiscono il triangolo femminile con cui Laetitia Colombani sonda le ambizioni (legittime) delle donne d'oggi."D la Repubblica"In perfetto stile Jo March, nella Treccia i capelli sono metafora di libertà e coraggio e permettono alle protagoniste di dare un nome alla discriminazione subita."Vanity Fair"Grande successo in Francia. Come tre ciocche che compongono una treccia, Smita, Giulia e Sarah sono legate dal coraggio di fronte alla vita."Il VenerdìUN ESORDIO DA RECORDDa un anno nelle Top 10 francesiIn corso di traduzione in 26 Paesi300.000 copie vendute Clicca sul nome di una delle protagoniste e ascolta l'audio-anteprima del romanzo:Smita  |  Giulia  |  SarahA un primo sguardo, niente unisce Smita, Giulia e Sarah. Smita vive in un villaggio indiano, incatenata alla sua condizione d'intoccabile. Giulia abita a Palermo e lavora per il padre, proprietario di uno storico laboratorio in cui si realizzano parrucche con capelli veri. Sarah è un avvocato di Montréal che ha sacrificato affetti e sogni sull'altare della carriera.Eppure queste tre donne condividono lo stesso coraggio. Per Smita, coraggio significa lasciare tutto e fuggire con la figlia, alla ricerca di un futuro migliore. Per Giulia, coraggio significa rendersi conto che l'azienda di famiglia è sull'orlo del fallimento e tentare l'impossibile per salvarla. Per Sarah, coraggio significa guardare negli occhi il medico e non crollare quando sente la parola "cancro". Tutte e tre dovranno spezzare le catene delle tradizioni e dei pregiudizi; percorrere nuove strade là dove sembra non ce ne sia nessuna; capire per cosa valga davvero la pena lottare. Smita, Giulia e Sarah non s'incontreranno mai, però i loro destini, come ciocche di capelli, s'intrecceranno e ognuna trarrà forza dall'altra. Un legame tanto sottile quanto tenace, un filo di orgoglio, fiducia e speranza che cambierà per sempre la loro esistenza.

Il coraggio di invecchiare
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Busacca, Giancarlo

Il coraggio di invecchiare

Passerino, 11/02/2018

Abstract: Una storia profonda, che vi farà riflettere. Giancarlo Busacca nasce ad Acate il  31 luglio del 1961. Autore di romanzi polizieschi è anche sceneggiatore e regista teatrale.

Masaniello
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Passerino Editore

Masaniello

Passerino, 11/02/2018

Abstract: La breve e gloriosa vita di Tommaso Aniello d'Amalfi, meglio conosciuto come Masaniello.I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

Resto qui
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Balzano, Marco

Resto qui

Einaudi, 20/02/2018

Abstract: Finalista Premio Strega 2018 Quando arriva la guerra o l'inondazione, la gente scappa. La gente, non Trina. Caparbia come il paese di confine in cui è cresciuta, sa opporsi ai fascisti che le impediscono di fare la maestra. Non ha paura di fuggire sulle montagne col marito disertore. E quando le acque della diga stanno per sommergere i campi e le case, si difende con ciò che nessuno le potrà mai togliere: le parole. "Se per te questo posto ha un significato, se le strade e le montagne ti appartengono, non devi aver paura di restare". L'acqua ha sommerso ogni cosa: solo la punta del campanile emerge dal lago. Sul fondale si trovano i resti del paese di Curon. Siamo in Sudtirolo, terra di confini e di lacerazioni: un posto in cui nemmeno la lingua materna è qualcosa che ti appartiene fino in fondo. Quando Mussolini mette al bando il tedesco e perfino i nomi sulle lapidi vengono cambiati, allora, per non perdere la propria identità, non resta che provare a raccontare. Trina è una giovane madre che alla ferita della collettività somma la propria: invoca di continuo il nome della figlia, scomparsa senza lasciare traccia. Da allora non ha mai smesso di aspettarla, di scriverle, nella speranza che le parole gliela possano restituire. Finché la guerra viene a bussare alla porta di casa, e Trina segue il marito disertore sulle montagne, dove entrambi imparano a convivere con la morte. Poi il lungo dopoguerra, che non porta nessuna pace. E cosí, mentre il lettore segue la storia di questa famiglia e vorrebbe tendere la mano a Trina, all'improvviso si ritrova precipitato a osservare, un giorno dopo l'altro, la costruzione della diga che inonderà le case e le strade, i dolori e le illusioni, la ribellione e la solitudine. Una storia civile e attualissima, che cattura fin dalla prima pagina. Il nuovo grande romanzo del vincitore del Premio Campiello 2015, già venduto in diversi Paesi prima della pubblicazione.

Tutta la vita che vuoi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Galiano, Enrico

Tutta la vita che vuoi

Garzanti, 19/04/2018

Abstract: Un solo attimo può contenere tutta la forza dell'infinitoTre ragazzi. Ventiquattr'ore. Una macchina rubata. Una fuga. Una promessa. Perché ci sono attimi che contengono la forza di una vita intera. Così intensi da sembrare infiniti. È un susseguirsi di quei momenti che Filippo Maria vive il giorno in cui, per la prima volta, riesce a rispondere a tono al professore di fisica che lo umilia da sempre. Appena fuggito da scuola vuole solo raggiungere Giorgio, il suo migliore amico che, immobile di fronte a una chiesa, si chiede perché non sia ancora riuscito a piangere al funerale del fratello. Poco dopo incontrano una ragazza che corre a perdifiato: è Clo. Basta uno scambio di sguardi e i tre si capiscono, si riconoscono, si scelgono. La voglia di vivere e di cambiare che hanno dentro è palpabile, impressa nei loro volti. Si scambiano una promessa: ognuno di loro farà quell'unica fondamentale cosa che, di lì a vent'anni, si pentirebbe di non aver fatto. Anzi, lo faranno insieme: Clo sa come aiutarli. Basta scrivere su un biglietto cosa li renderebbe felici. Lei ne ha uno zaino pieno, di motivi per cui vale la pena vivere: le nuvole quando sembrano panna o l'odore della carta di un libro... Ora spetta a Giorgio e Filippo trovare il loro motivo speciale per cominciare a vivere senza forse, senza dubbi, senza incertezze. Ma non sempre chi ci è accanto è sincero del tutto. Clo non riesce a condividere con loro la sua più grande speranza per il futuro. Perché a diciassette anni è difficile lasciarsi guardare dentro e credere che esista qualcuno pronto ad ascoltare i segreti che non siamo pronti a rivelare. Per farlo non bisogna temere che la felicità arrivi per davvero e afferrarla. L'esordio di Enrico Galiano, Eppure cadiamo felici, è stato il libro rivelazione del 2017: dopo aver dominato le classifiche è ora in corso di pubblicazione in diversi paesi europei e ne sono stati acquisiti i diritti cinematografici. Il plauso di stampa e lettori è stato unanime e l'autore è sempre più un "professore celebrità" in rete. Nel suo nuovo romanzo i tre protagonisti parlano di loro stessi, delle loro paure, delle loro speranze e imparano che per sentirsi vivi c'è solo una cosa da fare: mettersi in gioco, rischiare qualcosa di vero.  

Il puzzle Moro. Da testimonianze e documenti inglesi e americani desecretati, la verità sull'assassinio del leader Dc
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fasanella, Giovanni

Il puzzle Moro. Da testimonianze e documenti inglesi e americani desecretati, la verità sull'assassinio del leader Dc

Chiarelettere, 08/03/2018

Abstract: Le verità che mancavano sul più importante delitto politico del dopoguerraLa vicenda Moro costituisce un caso internazionale per eccellenza. Ancora da raccontare nei suoi risvolti più oscuri. Tra gli anni Sessanta e Settanta la politica estera morotea, soprattutto quella mediterranea, e il disgelo nella politica interna tra Dc e Pci rappresentarono un pericolo gravissimo per gli equilibri mondiali. L'Italia andava fermata. A tutti i costi.Sulla base di documenti desecretati a Londra e a Washington (e delle recenti acquisizioni dell'ultima commissione d'inchiesta parlamentare sul caso Moro), Giovanni Fasanella dimostra che una parte delle amministrazioni Usa, con gli inglesi e la complicità a vari livelli e in fasi successive di Francia, Germania e Unione Sovietica insieme con Cecoslovacchia e Bulgaria, avevano interessi convergenti a fermare Moro. Come confermano anche le testimonianze di ambasciatori e politici dell'epoca riportate in questo libro.L'autore riesce a saldare in un racconto avvincente testimonianze e documenti inediti, offrendoci per la prima volta la ricostruzione completa del contesto internazionale e delle complicità interne in cui maturò il delitto Moro. Solo così possiamo capire davvero le cause che stanno alla radice di molti episodi terroristici e individuare chi aveva interesse a destabilizzare la nostra democrazia."Dobbiamo scoraggiare le iniziative indipendenti del governo italiano nel Mediterraneo e in Medio Oriente."Nota interna del Foreign Office, 1970"Azione a sostegno di un colpo di Stato in Italia o di una diversa azione sovversiva."Titolo di un documento top secret del governo britannico contro la politica di Aldo Moro, 1976"Le ingerenze sono, sempre e comunque, di parte. Tuttavia, nel caso dell'Italia, dobbiamo fare qualcosa di concreto e non limitarci a discutere."Reginald Hibbert, sottosegretario del Foreign Office con delega alle questioni europee, 1976 "L'influenza di Moro e Berlinguer sulla politica estera italiana è forte e potrebbe avere serie ripercussioni... Il governo italiano va mantenuto sulla giusta via."Rapporto dell'ambasciatore britannico a Roma Alan Hugh Campbell, 1977        

Islam, religione ibrida nel XXI secolo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bettini, Romano

Islam, religione ibrida nel XXI secolo

Marcianum Press, 12/02/2018

Abstract: Il declino politico dell'Islam rispetto all'Occidente si è verificato mantenendo l'ibridazione tra religione e politica che è stata invece abbandonata dalle altre religioni monoteistiche; e ricorrendo alla religione come antidoto a tale declino, anziché alla sua separazione dalla politica.Il risultato è il perdurante costituzionalismo confessionale dei paesi islamici, e l'impari conflittualità con l'Occidente, dall'11-9-2001 riproponendo la tramontata formula del califfato operante con un jihad come lotta sacra degradata a conflitto terroristico.

Piovono suicidi alla Torretta di Savona
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sergi, Laura

Piovono suicidi alla Torretta di Savona

Elison Publishing, 12/02/2018

Abstract: Una nuova avventura per l'investigatore Tonino Bellotto, affiancato dalla collaboratrice Agnese Miranti. Siamo negli anni Ottanta, e di fronte al simbolo della città di Savona, la Torretta Leon Pancaldo, c'è un alto palazzo di quindici piani (più il piano terra) che i Savonesi chiamano Grattacielo Leon Pancaldo. Di proprietà della NordStabily Srl ci sono quattro piani (dal quinto all'ottavo) dove sono dislocati i diversi uffici della Società. È in corso una ristrutturazione aziendale, e quindi giungono lettere di preavviso di licenziamento. Ma ciò che atterrisce maggiormente il personale impiegato nella ditta, sono alcune persone che apparentemente cercano la morte gettandosi dalla finestra. Ora si parla di disgrazie, ora di suicidi... e poi ancora di suicidi pilotati. Nessuno pensa a un assassino vero e proprio che circola indisturbato, perché coloro che hanno avuto motivo di sospettare, per una ragione o per l'altra, tacciono. Rispetto alla prima avventura della serie ('Mi chiamo Tonino Bellotto / Correva un autunno degli anni Ottanta'), l'investigatore prenderà parte alle indagini solo nella seconda parte del libro.

Giacomo Puccini
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Passerino Editore

Giacomo Puccini

Passerino, 12/02/2018

Abstract: Giacomo Puccini, il più grande compositore italiano dopo Verdi. I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

Il processo di Norimberga
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Passerino Editore

Il processo di Norimberga

Passerino, 12/02/2018

Abstract: Il più famoso processo del Novecento tenutosi dal 20 novembre 1945 al 1º ottobre 1946 per giudicare i crimini di guerra commessi dal nazismo. I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.

Il fondo della bottiglia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Simenon, Georges

Il fondo della bottiglia

Adelphi, 20/02/2018

Abstract: Accade molto di rado che Simenon segnali che i personaggi e gli eventi da lui narrati sono "puramente immaginari e privi di qualsiasi riferimento a persone viventi o defunte". Per capire come mai in questo caso ne abbia sentito il bisogno occorre tornare al 1945, quando al fratello Christian, condannato a morte in contumacia per aver coadiuvato le SS in una spedizione punitiva che aveva fatto ventisette vittime, Georges aveva consigliato di arruolarsi nella Legione straniera: un modo per scomparire, certo, e per riscattarsi – ma anche, cambiando cognome, per non compromettere lo scrittore ormai celebre con una parentela imbarazzante. "È colpa tua! Lo hai ucciso tu!" si sentì rinfacciare dalla madre allorché, ai primi di gennaio del 1948, lo stesso Georges le comunicò la morte, nel Tonchino, del figlio preferito. Nei mesi immediatamente successivi, quasi volesse espellere i propri fantasmi, Simenon scrisse due dei suoi romanzi più neri e potenti: "La neve era sporca" e "Il fondo della bottiglia". In quest'ultimo, uno stimabile avvocato, che è riuscito, partendo dal basso, a conquistarsi un posto nella ristretta comunità dei notabili di Nogales, al confine tra gli Stati Uniti e il Messico, vede vacillare tutte le sue certezze quando gli compare davanti, evaso dal carcere in cui scontava una condanna per il tentato omicidio di un poliziotto, il fratello minore – quello debole, irresponsabile, sfortunato, eppure dotato di un inquietante potere di seduzione –, che gli chiede di aiutarlo a passare la frontiera. Nel piccolo mondo costituito dai ricchi proprietari dei ranch l'arrivo dell'estraneo scatena una sorta di psicodramma, che culminerà in una vera e propria caccia all'uomo, mentre, fra odio e amore, rancori e sensi di colpa, sbronze e scazzottate, si consuma la resa dei conti tra i due fratelli.

Camera n. 26
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Merini, Claudio

Camera n. 26

Edizioni del Faro, 13/02/2018

Abstract: Nella camera numero ventisei di una casa di cura per malattie mentali è ricoverato un uomo in condizioni catatoniche. Tiene tra le mani una pietra e si esprime utilizzando una sorta di linguaggio telegrafico in cui cerca la precisione che dolorosamente non trova nella comune lingua parlata. Un giorno si rifiuta di avere il solito colloquio con lo psichiatra che lo segue e da lì in poi comunica con lui soltanto inviandogli dei racconti. Attraverso le parole meditate e non approssimative della scrittura ricostruisce la sua vita interiore e la varietà delle parti che la compongono. Curando i propri scritti, cura se stesso e comprende le ragioni della sua malattia.Camera n. 26 è l'esplorazione del rapporto col mondo di quegli uomini che sembrano nati per transitare in solitudine da un capo all'altro della vita, persone estranee ai rituali sociali, concentrate sui propri pensieri.