Trovati 65121 documenti.

Mostra parametri
Una e indivisibile
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Napolitano, Giorgio

Una e indivisibile

Rizzoli, 20111123

Abstract: Le celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia hanno visto una partecipazione popolare al di là di ogni aspettativa: iniziative promosse da istituzioni, scuole, piccoli e grandi comuni, associazioni locali, un'esplosione mai vista di bandiere tricolori. Si è così mostrata la profondità delle radici del nostro stare insieme come nazione, come Italia unita. Le parole scolpite nella Costituzione per definire la Repubblica – "una e indivisibile" – hanno trovato un riscontro autentico in milioni di italiani. Secondo la Carta costituzionale, il Presidente della Repubblica "rappresenta l'unità nazionale". Giorgio Napolitano ha colto ogni occasione – nella difficile fase attraversata dal nostro Paese e dall'Europa intera – per dare risalto alle ragioni di dignità e di orgoglio nazionale che ci offre la storia del movimento di unificazione. Questo libro, nei diversi testi che lo compongono, tocca gli aspetti salienti di quel processo: la sapiente architettura ideata da Cavour, lo slancio eroico suscitato da Garibaldi, la partecipazione attiva della società meridionale alla costruzione dell'Italia unita, i profondi legami del movimento per l'unità nazionale con le esperienze europee, l'azione unificante della lingua e della cultura. Napolitano non nasconde le zone d'ombra e le promesse non mantenute, in particolare lo squilibrio tra Nord e Sud e l'attuazione lenta e parziale di quell'autonomismo, fino al federalismo, ben presente nelle visioni risorgimentali e infine nel dettato della Costituzione repubblicana. Ma proprio la consapevolezza delle durissime prove che l'Italia è stata costretta a superare per diventare un grande, moderno Paese europeo deve darci quella fiducia indispensabile per superare le ardue sfide che ci attendono.

Il ragazzo del treno
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sarti, Emanuela

Il ragazzo del treno

Amico Libro, 28/09/2017

Abstract: La vita, una serie di incontri e di tormenti Una ragazza siede in un treno e scruta un misterioso e affascinante passeggero, sperando che le rivolga la parola. Lui si chiama Hans, tedesco dall'ottima padronanza della lingua italiana, che sta percorrendo l'Europa per un viaggio che non si sa quanto durerà, perché non ha fretta, perché lui vuole godersi ogni momento di questo percorso. È come una visione, questo breve incontro, per Sonia, la ragazza che lo osservava tanto avidamente prima di parlarci. E, mentre lei scende dal treno, e lui prosegue il suo lungo viaggio, riemergono tutti i tormenti, le frustrazioni di una vita di cui non è sempre facile comprendere il senso. Questo primo racconto che dà il titolo all'opera prima della penna raffinata di Emanuela Sarti è emblematico del modus narrativo dell'autrice. Uno stile essenziale ma elegante riesce a farci entrare nel tormento dei protagonisti di ogni racconto, che rimane unica costante dinanzi a trame e personaggi invece sempre diversi e vari nelle otto storie di questo libro. L'AUTRICEEmanuela Sarti è nata a Cagliari, dove vive dopo alcuni anni trascorsi fuori Sardegna per lavoro. Insegna lettere in una scuola secondaria di primo grado e collabora all'insegnamento della lingua italiana presso il Centro Linguistico dell'università. "Il ragazzo del treno" è la sua prima pubblicazione.

Across the border
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Revok, Phil

Across the border

Youcanprint, 19/10/2017

Abstract: From behind the windowpane, I admire once again the reason that led me to sacrifice my life as a common mortal to become a cosmonaut. That's right, a cosmonaut, not simply an astronaut: to travel in exploration beyond our star, the Sun; to have for the first time ever, the opportunity to meet intelligent beings from other planets, other civilisations with whom to communicate and establish a dialogue.

Gianna. Lei, era mia sorella
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Salis, Carmen

Gianna. Lei, era mia sorella

Amico Libro, 06/09/2017

Abstract: La storia di una sorella amata. E perduta Questo romanzo breve, autobiografico e malinconico, è un grido di dolore, una protesta contro chi ha il potere di migliorare la salute di coloro che l'hanno persa o di coloro che non l'hanno mai avuta. Una protesta contro chi non sempre ascolta i familiari dei pazienti e contro chi vede nei malati solo delle cavie per esperimenti. Carmen Salis, magistralmente, senza veli e paure, ci stupisce con l'altra sé. Gianna era sua sorella, Gianna non è stata fortunata, era bipolare, dunque soggetta a sbalzi repentini d'umore. Carmen Salis racconta "Gianna" con un'introspezione narrativa fuori dal comune e permette al lettore di pensare alle proprie dinamiche familiari, a come solo da adulti si impara a perdonare se stessi, fratelli e genitori, anche attraverso la rabbia e la solitudine. Ci porta in un mondo dove i pregiudizi fanno spazio alla verità di eventi e intenti. L'AUTRICE: Carmen Salis è giornalista, scrittrice e fotografa. Ha vinto numerosi premi letterari, e si descrive così: "Oggi lo scrivere, il fotografare e il cantare mi danno respiro; penso di non saper fare niente bene, perché spero di poter sempre imparare il meglio. Sono curiosa, affamata di immagini e di pensieri. Con la poesia cerco di cantare i movimenti dell'anima. Con le foto quelli del cuore. Con i racconti gioco ed esprimo quello che vedo e che non mi piace. Con i libri degli autori che ho la fortuna di accompagnare nel loro cammino mi nutro e respiro cose nuove. Non riesco ad oziare. Mi piacciono i gatti perché sono irraggiungibili. Amo tutta la musica al momento giusto. Detesto l'ipocrisia, la presunzione e la finta umiltà. Vorrei essere eterna perché mi piace vivere."

La tua misura esteriore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lastaria, Giuseppe

La tua misura esteriore

Ipotesi, 28/03/2017

Abstract: COSA SI NASCONDE DIETRO UN SILENZIO DURATO VENTI LUNGHISSIMI ANNI?Scarica LA TUA MISURA ESTERIORE, il primo E-BOOK italiano finanziato da sponsor e per questo GRATUITO per i lettori.Un giallo psicologico che ha già conquistato MIGLIAIA DI LETTORI e sta per essere tradotto in DIVERSI PAESI DEL MONDO.Dalla penna di GIUSEPPE LASTARIA, con prefazione di ANDREA G. PINKETTS e postfazione di LUCIANO DE CRESCENZO.___"La tua misura esteriore funziona ad orologeria!" Andrea G. Pinketts"Il potere ha sempre un prezzo, anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, maggiore è il potere più alto è il prezzo che ci toccherà pagare." Luciano De Crescenzo"La tua misura esteriore convince, ci sono colpi di scena e, per tutta la durata del romanzo, il lettore si chiederà cosa stia per accadere, senza trovare la risposta giusta se non lasciandosi guidare da Lastaria."Recensionelibro.it"È un crescendo di confessioni e di vicende che catalizzano l'attenzione del lettore."Nuovepagine.itL'opera ha già ricevuto oltre 200 recensioni di da parte dei lettori, con una media superiore alle 4 stelle su 5!___Pietro Patrizi è un imprenditore di successo, che negli anni ha saputo costruire un vasto impero finanziario unitamente ad una solida vita affettiva. Eppure, proprio quando la sua parabola esistenziale sembra toccare il vertice più alto, una serie di vicende apparentemente di poca importanza - la lettura di un libro, un lapsus, l'incontro con una vecchia amica - incatenano la sua mente ad un inconfessabile ricordo, destinato a cambiare per sempre il suo destino. E, forse, quello di un intero Paese. Spetterà al commissario Serravalle il compito di provare a far luce su un'indagine decisamente fuori dagli schemi. "I ricordi sono cappotti troppo abbottonati, che non restituiscono quasi nulla delle antiche sensazioni. Le alterano, troppo spesso le ingigantiscono, riscrivendo i dettagli emotivi delle nostre esperienze".___L'autore: GIUSEPPE LASTARIA è nato a Roma nel 1976.Dopo aver collaborato con numerose riviste italiane, pubblicando oltre trecento articoli su temi di attualità, musica e spettacolo, dal 2002 lavora in ambito editoriale. L'ultima casa editrice da lui fondata porta il suo cognome, la Lastaria Edizioni, ed è specializzata nella pubblicazione di best seller internazionali.

L'eroe di zolfo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cravotta, Vittorio

L'eroe di zolfo

Amico Libro, 22/09/2017

Abstract: Questo libro viene pubblicato in una nuova edizione per celebrare la Sicilia della speranza e degli uomini onesti: il protagonista del romanzo è un maresciallo dei carabinieri che concluse la sua carriera nel paese di Sant'Alfio in provincia di Catania. Per le sofferte vicende vissute in quel paese e narrate nel libro, il cui ricordo è rimasto vivo nella memoria degli abitanti, il Consiglio Comunale dello stesso paese ha deliberato nella riunione del 14 aprile 2015 di dedicargli una piazza.  

Il materialismo romantico di Leopardi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Rigoni, Mario Andrea

Il materialismo romantico di Leopardi

La scuola di Pitagora, 17/10/2017

Abstract: La critica intelligente o almeno onesta dovrebbe preoccuparsi di restituire fedelmente l'immagine di un autore o di un'opera anziché tentare di arruolarli sotto le proprie bandiere ideologiche: operazione non solo illegittima, ma inutile. Ostinati equivoci e pregiudizi settari aduggiano ancora l'interpretazione di Leopardi: uno dei principali attribuisce al poeta una visione illuministica e progressistica, in realtà sconfessata da ogni pagina della sua opera e, come se non bastasse, da una lettera autografa di Leopardi stesso riemersa nel 1993. Non si tratta di negare l'evidenza né la radicalità del materialismo leopardiano, ma di riconoscerne la particolare natura anti-razio­nalistica. Infatti, da un lato Leopardi critica l'ideologia illuministica come ultima forma della nefasta spiritualizzazione moderna e, sulle tracce di Pierre Bayle, volge la ragione ad un fine distruttivo di tutte le verità positive; dall'altro condivide paradossalmente aspetti propri del romanticismo te­desco e inglese ma estranei al romanticismo italiano, erede dichiarato della tradizione illuministica. I saggi di Mario Andrea Rigoni raccolti nel presente volume attorno ai temi del classicismo, del nichilismo e dell'ultrafilosofia costituiscono un felice coronamento della sua classica opera Il pensiero di Leopardi.

Dietro il vento
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cossu, Francesco

Dietro il vento

Amico Libro, 29/03/2017

Abstract: Un giallo introspettivo nel Nord della Sardegna Sarà Gerardo Santu, professore di lettere, a scoprire il corpo di una giovane donna nei bagni della scuola, che tutti i giorni lo vede presente nel suo meticoloso lavoro di docente. Ecco che inizia, per gli studenti del corso Sirio per ragionieri, per quelli delle due classi di futuri geometri e dei loro stessi docenti, un periodo che verrà movimentato dalla presenza dell'Ispettore capo Vittorio Corti e dei suoi uomini. Un giallo psicologico, quest'opera scritta da Francesco Cossu, che privilegia l'aspetto introspettivo, coinvolgendo il lettore nelle indagini di un ispettore impegnato in possibili e presunte speculazioni legate al business dell'eolico e in un omicidio che vedrà, protagonisti e non, impegnare un ruolo centrale nella narrazione. L'AUTOREFrancesco Cossu nasce a Tempio Pausania nel 1969. Laureato in Lettere, insegna Letteratura italiana e Storia in un istituto tecnico. Ha diretto la rivista culturale Gemellae. Ha collaborato con "Il Corriere di Romagna", "Il Messaggero", "Roma", "Il Tirreno", "La Nazione". Dal 1996 è corrispondente locale de "L'Unione Sarda". Ha pubblicato tre volumi di poesie: "Trasfigurazioni" (Stampacolor, 2001); "Oroscurismi" (TAS, 2006); "Intervalli" (Edes, 2008). "Dietro il vento" è il suo esordio nella narrativa.

Ignis Animae. Il fuoco della montagna
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Floris, Azzurra

Ignis Animae. Il fuoco della montagna

Lettere Animate Editore, 13/06/2017

Abstract: La storia inizia in medias res, quando Ignes Teicher, una ragazza affidata ai servizi sociali, e affetta da pirofobia e idrofobia, esce dall'ospedale dopo l'ennesimo incendio che le ha rubato la possibilità di venire adottata, e viene trasferita a casa di una donna medico, in un paese di montagna di nome Naz. La malinconia per lei sembra avere la meglio, tra i dispetti dei nuovi compagni di classe e gli screzi di Kime, il ragazzo sgarbato che abita con lei, ma tutto cambia quando si trova coinvolta in uno scontro tra Kime e i fratelli Rachel, che a colpi di incantesimi cercano di uccidere il ragazzo. Ignes riesce a salvarlo e lui, per riconoscenza, le svela l'esistenza della magia. Le racconta che lui è un "tellure", persona senza poteri, e che si trova costretto a vivere tra i maghi perché è in grado di discernere la magia bianca da quella nera. Il rapporto tra i due ragazzi muta e diventano amici. Un'avventura originale e unica.

L'algebra della felicità
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ventriglia, Domenico

L'algebra della felicità

Nutrimenti, 27/05/2017

Abstract: Un singolare esordio narrativo che si muove con leggerezza e ironia intorno ai molteplici tentativi di determinare e indirizzare i comportamenti degli utenti attraverso il web. Una multinazionale ha ideato un programma in grado di elaborare la vita e i sogni delle persone sfruttando le informazioni presenti nell'universo digitale. Attraverso questo innovativo progetto, denominato Sfera di Cristallo, sarà possibile calcolare l'identità di ogni individuo, codificandola in un lungo serpentone composto di 0 e di 1. È una rivoluzione senza precedenti, destinata a trasformare la società e i rapporti interpersonali. Tuttavia, un impercettibile granello di sabbia si frappone tra la teoria e l'applicazione: l'algoritmo, infatti, non riesce a calcolare il piccolo Darwin, il primo bambino geneticamente predisposto alla felicità. I fragili equilibri sociali sono in discussione e una segreta battaglia virtuale sta per iniziare.

Ho portato sulle spalle mio padre
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Minuz, Armando

Ho portato sulle spalle mio padre

Nutrimenti, 27/05/2017

Abstract: Ci sono cose che non si dimenticano. Una è il nome del padre. L'altra è la casa della propria nascita. È così che Emilio, giovane e brillante professore universitario, decide di dare una svolta alla sua vita e di tornare alle origini, una vecchia casa persa nei boschi dell'Appennino. Lì lo aspettano il fratello Leone e il vecchio genitore, pronto a rinfacciargli dieci anni di assenza e una vita intera di scelte sbagliate. Protagonista della storia, insieme ai due fratelli e alla figura ancestrale e oscura del padre, è la montagna con i suoi boschi, i suoi animali, i suoi cieli sconfinati. La natura, teatro di una vita contadina che è lotta costante, ma anche scenario per piccoli e inattesi gesti di tenerezza che si tramutano in simboli, governa con grazia e violenza le vite dei tre uomini. Un'intensa ed emozionante opera prima, che racconta della poesia della terra e del significato inesorabile dei legami di sangue.

Il giorno dell'alleluia. Come l'Italia si è salvata dalla bancarotta
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Corbi, Alessandro - Criscuoli, Pietro

Il giorno dell'alleluia. Come l'Italia si è salvata dalla bancarotta

Nutrimenti, 27/05/2017

Abstract: Ora dopo ora, la cronaca del 12 novembre 2011, data della caduta di Silvio Berlusconi e punto di svolta della recente storia politica italiana. Il libro ripercorre con testimonianze e dettagli inediti il contesto in cui è maturata la resa del Cavaliere, confermando che non ci fu nessun complotto internazionale contro di lui, ma un tentativo disperato di far riemergere l'Italia dal buco nero della crisi finanziaria in cui era finita. Il racconto dei concitati eventi di quella giornata s'intreccia con la vicenda parallela di una compagnia di musicisti che quella sera, davanti al Quirinale, eseguirono l'Alleluia di Händel, diventando protagonisti di una foto che avrebbe fatto il giro del mondo.

Almost blue
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lucarelli, Carlo

Almost blue

Einaudi, 14/04/2017

Abstract: Nessuno vuole ammetterlo, ma a Bologna c'è un assassino seriale: è l'Iguana, che assume di volta in volta l'identità delle sue vittime, per sfuggire alle "campane dell'inferno" che gli risuonano nelle orecchie. Tocca a Grazia cercare di prenderlo, e piú delle sofisticate tecnologie che usa, le servirà l'intuito e la capacità di ascolto di Simone, cieco dalla nascita. Mentre cacciatore e preda si scambiano continuamente i ruoli, vediamo la scena ora con gli occhi attenti e ansiosi di Grazia, ora con lo sguardo febbricitante e doloroso dell'Iguana, o la percepiamo come un concerto di suoni e di voci, un complicato e fantastico arabesco mentale, quando la soggettiva è di Simone. E la città che cosí prende forma sotto i nostri occhi, fitto reticolo di trame e di ossessioni, è insieme la sorprendente megalopoli italiana che si stende su tutta l'Emilia, e anche il teatro magico dove tutte le storie possono accadere. Un thriller nervoso e impeccabile, una storia d'amore e solitudine, una scrittura che sa dosare tensione emotiva e colpi di scena.

Il cuore occulto del potere. Storia dell'ufficio affari riservati del Viminale (1919-1984)
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Pacini, Giacomo

Il cuore occulto del potere. Storia dell'ufficio affari riservati del Viminale (1919-1984)

Nutrimenti, 27/05/2017

Abstract: È stato il più potente e misterioso servizio segreto italiano. Campagne di disinformazione, depistaggi, doppiogiochismi, provocazioni: nulla è mancato nella storia dell'Ufficio Affari riservati. Eppure, una ricostruzione dell'attività di questo organismo non è mai stata scritta, tanto che ancora oggi gran parte dell'opinione pubblica ignora perfino che sia esistito. Questo libro colma finalmente il vuoto e, attraverso una corposa mole di documenti inediti, frutto di approfondite ricerche d'archivio, ripercorre la storia dei servizi segreti del Ministero dell'Interno, concentrandosi soprattutto sull'influenza che ebbero nelle vicende nazionali tra l'immediato dopoguerra e gli anni di piombo, e fornendo nuove e significative rivelazioni su alcuni dei principali misteri italiani, dalla strage di piazza Fontana al golpe Borghese. Dalla ricostruzione emerge per la prima volta con completezza d'informazioni la figura di Federico Umberto D'Amato, sotto la cui direzione i servizi segreti del Viminale raggiunsero a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta l'apice del loro potere. Anima nera della Repubblica per i suoi detrattori, il più geniale uomo d'intelligence che il paese abbia mai avuto, per i suoi sostenitori, D'Amato trasformò l'Ufficio Affari riservati in un moderno organo di spionaggio, dotato di una rete di infiltrati senza precedenti, sempre in bilico tra legalità e illegalità.

Il mostro di Firenze
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cecioni, Alessandro - Monastra, Gianluca

Il mostro di Firenze

Nutrimenti, 27/05/2017

Abstract: La più completa e avvincente ricostruzione della storia di uno dei più efferati serial killer italiani, il Mostro di Firenze, che in diciassette anni, tra il 1969 e il 1985, fece sedici vittime nelle campagne intorno al capoluogo toscano. I delitti, i depistaggi, le morti sospette, la parabola di un gruppo di balordi violenti e sanguinari, l'ombra dei servizi segreti, la pista satanica: tutti i misteri e i retroscena di un'inchiesta infinita.

Via Fani ore 9.02. 34 testimoni oculari raccontano l'agguato ad Aldo Moro
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bianco, Romano - Castronuovo, Manlio

Via Fani ore 9.02. 34 testimoni oculari raccontano l'agguato ad Aldo Moro

Nutrimenti, 27/05/2017

Abstract: Per la prima volta i testimoni dell'agguato di via Fani parlano tutti insieme: passanti occasionali, residenti della zona, inconsapevoli protagonisti che hanno potuto osservare il rapimento di Moro, l'uccisione della sua scorta, la fuga del commando brigatista. Testimonianze a ridottissimo rischio di manipolazione, rese nelle ore immediatamente successive ai fatti, prive delle distorsioni e delle ritrattazioni frutto del lungo percorso giudiziario. Parole passate al setaccio, che permettono la messa a fuoco di molti particolari, spesso inediti, raccolti in "presa diretta". L'intera scena del più grave attentato della storia dell'Italia repubblicana è così ricostruita attraverso lo sguardo di chi vi ha assistito. E le sorprese non mancano. La voce narrante e le voci dei testimoni si integrano in un'inchiesta tra saggio e noir. Romano Bianco, giornalista, si interessa al caso Moro da quando, bambino, un suo compaesano venne trucidato in via Fani. Dall'adolescenza legge tutto quello che viene pubblicato sull'argomento.

Il ritorno impossibile
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fenoglio, Marisa

Il ritorno impossibile

Nutrimenti, 27/05/2017

Abstract: Una casa di vacanze costruita sulle natie Langhe è il fulcro attorno al quale ruotano i tentativi di rimpatrio di Marisa Fenoglio e della sua famiglia, intesi come possibilità di tornare a fare, sia pur saltuariamente, gli italiani. Queste 'belle speranze', alimentate dalle visite di amici italiani ritrovati e da ospiti tedeschi entusiasti, da un rinverdire di ricordi di giovinezza – la macelleria dei genitori a fianco del Duomo di Alba, la difficile via alla scrittura del fratello Beppe in una famiglia impreparata –, devono però convivere con una vita quotidiana tedesca ricca di abitudini e di legami da lungo tempo acquisiti, e forte di un radicamento profondo dovuto a figli e nipoti che vivono in Germania. È l'eterno andare e tornare di chi è espatriato, il conflitto, il confronto continuo tra le due realtà, quel filtrare la propria attraverso quella di chi è rimasto in patria. Con il dono di una rara lingua italiana, nobile e tersa, Marisa Fenoglio fronteggia una volta di più e con sempre maggiore esperienza i temi dell'identità e dell'appartenenza, di un'esistenza divisa tra due mondi, due lingue e due culture, dando vita a un memoir poetico e commovente, percorso da dilemmi oggi più che mai attuali.

La casa del sollievo mentale
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Permunian, Francesco

La casa del sollievo mentale

Nutrimenti, 27/05/2017

Abstract: È un bibliotecario del lago di Garda il protagonista di "La Casa del Sollievo Mentale", con scene autenticamente hard e noir: sesso di vecchie signore con animali, pie dame che si prostituiscono a fin di bene, balli notturni con bambole di gomma, una zia che parla con la Madonna, marchettari necrofori e ballerine alcolizzate... E poi, orribili segreti familiari nascosti tra le mura di un manicomio di provincia: la Casa del Sollievo Mentale. Storie che rotolano insieme verso un finale cupo nel buio di una soffitta abitata da un vecchio criminale nazista e dalle ombre delle sue vittime. Ma oltre questa sarabanda di fatti più o meno turpi, di personaggi più o meno inetti e spregevoli - medici, confessori, militari, falegnami, donne di carità - si sente scorrere in profondità per tutto il libro - come un vento sotterraneo e infernale - la nostalgia potente per un mondo perduto, per una 'beltà' svanita. Nostalgia usata come un'arma che apre, scalza, mette a nudo tic e manie del nostro basso impero. Una scrittura, quella di Permunian, che conosce tutti i registri del grottesco e del farsesco, riuscendo attraverso la sua vena surreale a gettare uno sguardo acuminato sulla realtà e sull'attualità svelandone gli aspetti più incredibili e corrotti.

L'eredità dei corpi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Porru, Marco

L'eredità dei corpi

Nutrimenti, 27/05/2017

Abstract: Raniero e Gabriele sono due adolescenti difficili, molto diversi tra loro, ma ugualmente smarriti. Raniero è affetto da una malattia ereditaria che gli deforma la pelle e segna in profondità anche la sua psiche, alterandogli a tratti l'equilibrio mentale. Gabriele non riesce a dormire, visitato dall'insonnia che gli fa consumare sigarette e azzardate prodezze in bicicletta. Raniero ha una madre ricoverata in una casa famiglia e una zia che gli fa da madre, Rosaria, ossessionata dalla sua bruttezza e dal richiamo perverso di una disperata sessualità. Gabriele nutre un'ostilità violenta per il padre, origine delle sue crisi, della rabbia, della vertigine. Raniero segue con poco profitto la scuola alberghiera, mentre Gabriele, brillante e intelligente, frequenta il liceo classico. Da quando i due ragazzi si sono conosciuti, Gabriele protegge Raniero.È nello snodo centrale della loro vita – l'adolescenza come abbandono dei riti rassicuranti dell'infanzia, scoperta del sesso e dell'indipendenza – che si colloca la storia, in un'estate che fa esplodere le contraddizioni e trascina Raniero e Gabriele verso una nuova acquisita consapevolezza. Perché L'eredità dei corpi ha le movenze di una tragedia antica calata nella normale quotidianità dei tempi odierni, sullo sfondo di una Sardegna insieme arcaica e contemporanea. E come in una tragedia, dietro la trama si affacciano i temi primi – la psicosi, la pedofilia, l'omosessualità, la violenza – in una narrazione incalzante, nella quale il destino dei personaggi è dettato dai corpi. Corpi informi, corpi segnati, corpi che incidono a fondo le anime nelle periferie degradate del disagio giovanile.

Malacrianza
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Greco, Giovanni

Malacrianza

Nutrimenti, 27/05/2017

Abstract: "Malacrianza" è tutto quello che il mondo adulto respinge, condanna o sfrutta del mondo dell'infanzia. È come la memoria tradita della propria infanzia, come una favola nera che tutto avvolge e riscrive. È il bambino che si mette le dita nel naso, la bambina che allegramente ruba o quella che tristemente si prostituisce, ragazzini violenti che in Sud America si difendono dal potere violento che li usa, i bambini che esercitano l'arte di arrangiarsi in qualche paese dell'Est o nel mondo arabo, è una leggenda indiana e una nuova vita che verrà. "Malacrianza" mette in fila vicende 'esemplari' di sopraffazioni e di piccole solidarietà, di soprusi e di sogni disposti a tutto per potersi avverare. Un viaggio nell'infanzia in varie parti del mondo con i bambini che vivono nelle fogne, quelli di strada, delle favelas, il commercio e la prostituzione infantile... Un viaggio circolare, un racconto senza falsi pudori, senza retorica e ipocrisie, capace di addentrarsi fin nei recessi profondi dell'offesa più intollerabile, quella verso i più deboli e indifesi. Un caleidoscopio di storie che, intrecciandosi una nell'altra, danno vita a un'unica storia dell'infanzia tradita. A un affresco in cui non mancano mai l'umanità e perfino l'ironia e dove c'è sempre la freschezza di uno sguardo innocente. Una spericolata, emozionante avventura linguistica in cui l'autore passando dalla terza alla prima persona, riesce a dar voce credibile a bambini perennemente costretti a difendere il proprio futuro.